L'ultimo abito di Amy Winehouse venduto a prezzo record

Cifra record per l'abito indossato dalla cantante nel suo ultimo, triste concerto a Belgrado nel giugno 2011

10 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Malgrado siano passati già 10 anni dalla morte di Amy Winehouse, il suo ricordo è ancora vivo nella memoria e nel cuore di chi le ha voluto bene e dei fan. Lo dimostra il fatto che l’ultimo abito da lei indossato in concerto è stato venduto a una cifra record.

Si tratta del miniabito verde e nero, con motivi stampati a canne di bambù, che Amy Winehouse aveva indossato nel suo ultimo concerto a Belgrado nel giugno 2011, un mese prima di morire per avvelenamento da alcolici. Il vestito è stato venduto a 243.200 dollari, venti volte la stima di partenza, come riporta Ansa.it.

L’asta di beneficienza da Julian’s a Beverly Hills si è svolta online con clienti venuti da tutto il mondo. I genitori della cantante hanno venduto circa 800 oggetti appartenuti alla figlia: dai reggiseni ai DVD, dai libri ai trucchi, agli appunti di scena: in tutto la vendita ha fruttato 4 milioni di dollari, il doppio di quanto previsto. Il ricavato andrà alla Fondazione Amy Winehouse, creata dai genitori per sostenere giovani adulti vulnerabili in lotta contro alcol e droga.

A contendersi il vestito sono stati 16 ammiratori, ma il vincitore dell’asta dovrà aspettare aprile per portarselo a casa, perché tra pochi giorni sarà esposto in una mostra su Amy al Museo del Design di Londra.

A disegnare l’abito era stata l’amica e stilista Naomi Parry, che ha dichiarato: “Provo una immensa tristezza quando guardo quell’abito. Lei era appena uscita dalla riabilitazione e quel vestito doveva segnare la sua ripartenza, l’idea di qualcosa di nuovo con cui ricominciare”.

Molti pezzi all’asta hanno moltiplicato le stime di partenza: la borsa di Moschino a forma di cuore che la Winehouse portò con sé ai Brit Awards del 2007 ha raggiunto 204mila dollari, 13 volte la valutazione iniziale, mentre un abito dorato di Dolce e Gabbana è stato venduto per 150mila dollari, 20mila dollari di più della tuta nera e beige di Temperley London indossata al concerto per i 90 anni di Nelson Mandela a Hyde Park.

Ci sono anche alcuni cimeli post mortem, come l’insegna stradale di metallo con la scritta “Camden Square” su cui i fan avevano scritto messaggi di addio alla cantante nei giorni successivi alla scomparsa. Ebbene l’insegna è stata venduta a 19mila dollari.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti