Lumaca di mare: l'unico animale al mondo a produrre clorofilla

In natura esiste una lumaca di mare a forma di foglia: una ricerca scientifica ha dimostrato che è l’unico animale al mondo che produce clorofilla

Fonte: Facebook

Una recente ricerca dell’Università della Florida ha dimostrato come in natura esista una particolare specie di lumaca di mare che produce clorofilla. A quanto pare si tratta dell’unico esemplare del mondo animale ad avere questa caratteristica e non stupisce affatto che le sue sembianze ricordino quelle di una foglia. Il suo nome scientifico è Elysia Chlorotica, si nutre attraverso il processo della fotosintesi e trattiene i cloroplasti delle alghe di cui si ciba. In questo modo la lumaca conferma di essere il primo animale al mondo a produrre la clorofilla, esattamente come fanno le piante, sfruttando il sole per produrre l’energia necessaria per la vita.

L’Elysia Chlorotica ha anche ottime doti mimetiche: le sue sembianze particolari infatti la fanno confondere perfettamente con le alghe e anche questa è una caratteristica importante, da non sottovalutare per la sopravvivenza nel mondo animale.

Gli studi su questa lumaca sono iniziati nel 1970 quando gli scienziati avevano scoperto che poteva trattenere i cloroplasti delle alghe, ma solo ora l’Università della Florida è riuscita a chiarire tutto il procedimento, svelando anche come questo particolare animale riesca a trattenere i cloroplasti per lunghissimo tempo all’interno del proprio organismo. Sono i suoi cromosomi a contenere i geni che codificano le proteine dei cloroplasti, quindi il suo organismo è già capace in autonomia di riprodurre l’intero processo della fotosintesi clorofilliana.

Questo è confermato anche dalla variazione di colore tra l’età giovane e l’età adulta: inizialmente la lumaca è marrone ma in seguito diventa verde perché le serve il tempo per acquisire i cloroplasti, anche se fin dalla nascita ha già tutti i geni nel DNA che le permettono di compiere questo processo. Il suo organismo le permette addirittura di utilizzare la fotosintesi per i 10 anni successivi al suo nutrimento. L’Elysia Chlorotica è un animale davvero affascinante che ha stravolto le conoscenze di cui fino ad oggi gli scienziati erano in possesso. Ancora una volta il mondo naturale riesce a meravigliare anche gli studiosi più esperti, portando alla luce segreti fino ad oggi sconosciuti e mostrando meccanismi scientifici perfetti. Fino ad oggi semi-sconosciuta, l’Elysia Chlorotica sta facendo il giro del mondo grazie a questa curiosa scoperta.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti