In Lussemburgo ci sono le nuvole argentate: ecco che cosa sono

Il duo anglo tedesco HeHe ha realizzato una splendida installazione artistica in Lussemburgo, riproducendo delle incantevoli nuvole argentate

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Twitter

In Lussemburgo esistono delle splendide nuvole argentate che sono frutto della creazione artistica del duo HeHe, composto da Helen Evans e Heiko Hansen. Questa installazione è stata inaugurata il 15 giugno e sarà visibile da parte del pubblico fino al 5 settembre, sospesa sulle principali vie commerciali della città. L’ opera in questione, intitolata “Air Deluxe“, ha vinto l’edizione 2017 del concorso annuale promosso da Casino Luxembourg – Forum d’Art Contemporain.

Queste nuvole argentate sono il frutto di un lungo intreccio di tubi di aerazione argentati che rappresenta il contrasto tra l’aria pura e incontaminata, che ormai è diventata il nuovo lusso della nostra epoca, contro le terribili nuvole artificiali create dall’uomo, come lo smog e il fumo che contaminano le città. Il suo artistico anglo tedesco non è la prima volta che manifesta la sua sensibilità verso tematiche legate all’impatto ambientale, come nel caso dell’inquinamento che è uno dei principali mali della società contemporanea. Nei loro lavori infatti i confini tra cielo e terra diventano quasi impalpabili e si perde il passaggio tra artificiale e naturale. Quest’opera sta riscuotendo un grandissimo successo tra il pubblico e molte persone hanno condiviso sui loro profili social le foto dell’opera d’arte.

L’obiettivo di Helen Evans e Heiko Hansen non è solo costruire qualcosa di esteticamente piacevole: il duo anglo tedesco infatti vuole portare il pubblico a ragionare su alcune dinamiche ambientali, come il valore del rispetto della natura e della sostenibilità. La loro creazione “Air Deluxe” affronta il problema dell’inquinamento e del desiderio surreale e utopico che ha sempre più spesso l’uomo di controllare la natura e il clima. Ancora una volta l’arte contemporanea ha dimostrato di non essere solo mera estetica, ma un invito concreto e lungimirante a riflettere, ponendosi domande, talvolta anche molto scomode, sulla realtà che ci circonda. Un viaggio alla scoperta dei limiti e degli errori dell’umanità, sempre più spesso vittima di smanie di potere e di controllo, impossibili da attuare in modo sano quando si ha a che fare con l’imponenza della natura. Grazie al duo HeHe, arte e ambiente si sono fusi in un binomio vincente: sarebbe impossibile non innamorarsi di questo piccolo e grande capolavoro.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti