M5s: subito al voto con il Legalicum, legislatura finita il 4 dicembre

'Renzi-Boschi-Gentiloni analfabeti istituzionali: a casa'

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 26 gen. (askanews) – “Ormai non ci sono più alibi, la legislatura è terminata il 4 dicembre: occorre restituire la parola agli italiani ed andare subito al voto – concludono gli esponenti pentastellati – approvando in un giorno il Legalicum, emerso dalla decisione della Consulta, con i dovuti correttivi per il Senato”. Lo si legge in una nota congiunta dei parlamentari M5s delle commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato.

“Ormai a Renzi – sottolineano i parlamentari pentastellati -bocciano anche la lista della spesa. Il segretario del Pd, la Boschi e i loro accoliti sono degli analfabeti istituzionali, oltre che degli incompetenti, perché non sono neanche in grado di scrivere una legge costituzionale, disattendendo le indicazioni della stessa Corte costituzionale che aveva demolito il Porcellum”.

“La Consulta – ricordano- oltre ad aver bocciato ‘la legge più bella del mondo’ come l’aveva definita Renzi, aveva già dichiarato incostituzionale anche la riforma Madia. Inoltre il Consiglio di Stato ha rispedito al mittente il decreto sulle banche popolari e l’Unione europea ha censurato la manovra, chiedendo correzioni sul deficit pubblico. Insomma, governo e maggioranza sono dei dilettanti allo sbaraglio, e devono essere subito mandati a casa dai cittadini, dato che loro non rispettano la parola data e rimangono attaccati alle poltrone”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti