Maltrattamenti in una scuola nel Crotonese, sospesa una maestra

Nei filmati della polizia percosse sulle mani e in pieno viso

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 22 dic. (askanews) – La Polizia di Stato di Crotone ha notificato ad un´insegnante di una scuola materna del capoluogo un´ordinanza di applicazione della misura cautelare interdittiva della sospensione dell´esercizio di un pubblico ufficio o servizi, emessa dal Gip del Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

I genitori dei bambini, alunni dell´indagata, lamentavano la circostanza che la maestra, a dire dei propri figli, durante gli orari scolastici, teneva condotte vessatorie di natura fisica e psicologica nei loro confronti. In particolare, le querelanti hanno evidenziato di aver notato, sin dall´inizio dell´anno scolastico o, comunque, nell´ultimo mese, un comportamento insolito nei figli, i quali erano diventati insofferenti verso la scuola; questo unito a nervosismo, con pianti improvvisi, anche durante la notte, al solo pensiero di doversi recare in aula l´indomani. Aggiungevano che tali atteggiamenti, così come riferito dai figli, erano originati dalle percosse sulle mani, alla nuca e sul viso perpetrate dalla maestra durante gli orari in cui era nella classe frequentata dai piccoli alunni.

La visione dei filmati acquisiti dai servizi d´intercettazione ambientale ha consentito di verificare la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza a carico della maestra la quale in più occasioni ed in giorni diversi, colpiva taluni alunni con schiaffi alla nuca ed in pieno viso, li percuoteva più volte alle gambe, li afferrava con violenza e li tirava con forza dalla sedia provocandone spesso la caduta a terra.

A seguito di tali denunce, d´intesa col il PM titolare, i poliziotti della Squadra Mobile Crotonese hanno avviato un´articolata attività investigativa supportata da servizi d´intercettazione di conversazioni e comunicazioni audio-video presso l´aula della scuola materna frequentata dai bambini; venivano parallelamente effettuate escussioni testimoniali di persone informate sui fatti.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti