Manutenzione fantasma ai bus Cotral: un arresto e 50 indagati

Indagini iniziate dopo una denuncia dei vertici dell'azienda

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 16 gen. (askanews) – Truccavano le manutenzioni degli autobus delle linee regionali Cotral facendo risultare di aver riparato pullman che invece continuavano a circolare senza i prescritti standard di sicurezza o, peggio, subivano continui guasti. Con l’operazione “Manutenzione fantasma” a Roma i finanzieri del Comando provinciale hanno arrestato stamattina il titolare di una società affidataria dell’appalto per la manutenzione e riparazione degli autobus di linea regionali per truffa aggravata ai danni dello stato e frode in pubbliche forniture. Sono 50 gli indagati, tra dipendenti infedeli e imprenditori, con le accuse di attentato alla sicurezza dei trasporti, truffa ai danni dello stato, frode in pubbliche forniture, abuso d’ufficio e falso.

Le indagini, durate oltre due anni, hanno fatto emergere “una reiterata e spudorata condotta fraudolenta” realizzata da più società appaltatrici che, con la complicità di alcuni dipendenti infedeli di Cotral che hanno certificato la corretta esecuzione delle manutenzioni degli autobus di linea, hanno incassato somme per prestazioni mai eseguite.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti