Maradona non gradisce il videogame, causa alla Konami

Usato il suo volto impropriamente: "Una truffa, farò causa"

Fonte: Facebook

Questa volta Diego Armando Maradona si è adirato per davvero. Non è colpa della Fifa o di Icardi, due “entità” che non stanno molto simpatiche al Pibe de Oro. In questa particolare circostanza, l’arrabbiatura è dovuta ad un noto videogame sportivo.

Il Campione del Mondo 1986 ha puntato il dito contro il colosso dei videogames Konami. La casa giapponese ha, secondo Maradona, usato la sua immagine “in maniera impropria” nel celebre titolo PES 2017.

“Ho scoperto che l’azienda giapponese Konami utilizza la mia immagine per il suo gioco PES 2017. Mi dispiace, ma il mio avvocato Matias Morla intenterà un’azione legale. Spero che questa truffa non vada avanti”, le parole, piuttosto decise, dell’ex fuoriclasse del Napoli.

La Konami, al momento, non ha ancora risposto ufficialmente. Indiscrezioni parlano di un accordo con il Barcellona per poter utilizzare le immagini delle ex leggende blaugrana, come, ad esempio, Ronaldinho, Ronaldo (il brasiliano), Stoichkov e, appunto, Maradona. Pare conclamato il fatto che El Pibe di Oro non abbia ricevuto nessun compenso economico per la sua “presenza” in PES 2017. Una situazione che, al Pibe de Oro, non è piaciuta affatto. Da qui la decisione, da parte del 10 argentino di fare causa alla Konami.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti