Maradona vs Higuain: "Prima eravamo attaccati alla maglia e non ai soldi"

Il Pibe non risparmia De Laurentiis: "Ha visto che alla Juve serviva un bomber e gliel'ha venduto".

Fonte: Getty Images

Diego Armando Maradona non è mai stato, si in campo che fuori dal terreno di gioco, un tipo diplomatico. Il Pibe de Oro, atteso a Napoli per lo spettacolo "Tre volte 10", in un'intervista a Sky Sport, si è soffermato su tanti temi, a partire da Higuain, suo connazionale e stella della Juventus, ossia la squadra che Diego ha più "odiato" nella sua lunga militanza in Italia.

A Maradona, il passaggio del Pipita dal Napoli alla Juventus non è proprio andato giù: "Io credo che le decisioni siano una questione di cuore: io ho scelto Napoli, Higuain la Juventus. I tempi sono cambiati: prima eravamo attaccati alla maglietta e non ai soldi".

Il 10 ne ha anche per il patron De Laurentiis; reo, secondo il Campione del mondo 1986, di aver "favorito" il passaggio di Higuain alla Vecchia Signora: "De Laurentiis è disposto anche a vendere la moglie… Ha visto che alla Juve serviva un bomber e gliel'ha venduto".

Battuta anche su Mertens e sul suo capolavoro balistico contro il Torino: "Il suo gol alla Maradona? Per me era più un cross che un tiro. Chiedetelo a lui. E' stato uno splendido gol, però serve chiarezza", la divertita risposta dell'idolo del tifo partenopeo.

Intanto cresce l'attesa per il suo spettacolo, in programma, il prossimo 16 gennaio, al Teatro San Carlo di Napoli. Sono trascorsi, ormai, 30 anni, dallo scudetto vinto, nel 1986, alla guida del suo amato Napoli ma Maradona ha ancora tanto da dire…

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti