Messico, esplosioni in mercato fuochi d'artificio: almeno 29 morti

E' stato totalmente distrutto, 70 i feriti. Inchiesta su cause

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 21 dic. (askanews) – Una serie di esplosioni nel più grande mercato di fuochi d’artificio del Messico ha fatto almeno 29 morti e 70 feriti ieri a Tultepec, non lontano dalla capitale. Le deflagrazioni si sono prodotte intorno alle 14:50 locali, le 21:50 in Italia, in questo mercato specializzato in prodotti pirotecnici che accoglie tradizionalmente migliaia di visitatori durante le feste natalizie.

“Ventisei persone sono decedute sul posto, altre tre sono morte in ospedale”, ha dichiarato il governatore dello Stato di Messico, Eruviel Avila. Le immagini diffuse attraverso i social network mostrano un’impressionante serie di esplosioni multicolore. “Il mercato è totalmente distrutto”, ha spiegato il direttore nazionale della protezione civile, Luis Felipe Puente, precisando che alcuni dei feriti sono “in gravi condizioni”.

Dopo tre ore di sforzi, i pompieri sono riusciti a domare le fiamme, che si sono propogate alle aree circostanti, investendo anche alcuni alloggi e numerose auto. Militari e agenti di polizia sono stati dispiegati sul posto per fornire un contributo ai soccorsi. Sul luogo delle esplosioni sono arrivate numerose ambulanze ed elicotteri per l’evacuazione dei civili.

Le autorità locali hanno aperto un’inchiesta per determinare la causa della strage. Nel settembre 2005 lo stesso mercato era stato interessato e quasi totalmente distrutto da un grande incendio provocato da un’esplosione di fuochi d’artificio in occasione della festa nazionale di indipendenza. L’anno seguente un altro incendio aveva distrutto almeno 200 stand.

(fonte afp)

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti