Mischa Barton svela la verità sulla morte di Marissa in "The OC"

È stato finalmente svelato il mistero che si cela dietro la tragica morte di Marissa Cooper, la ragazza super problematica di “The OC”

Se c’è una cosa che ha traumatizzato un’intera generazione, quella è stata sicuramente la morte di Marissa Cooper in “The OC”.

Tutti coloro che negli anni 2000 erano degli adolescenti, avranno visto la serie “The OC”. Si tratta di un teen drama che ha per protagonisti attori che non dimostrano meno di trent’anni, e che hanno contribuito a creare false aspettative nei 16enni su quello che sarebbe stato il loro aspetto fisico al liceo. Ma a rendere speciale “The Oc” era soprattutto un’altra cosa: la sua protagonista femminile, Marissa Cooper. Marissa è una ragazza ricca e viziata interpretata dall’attrice Mischa Barton che ricalca tutti i cliché esistenti sulle adolescenti dell’alta società. È bellissima, popolare, ma con grossi problemi in famiglia, che le causano difficoltà nel gestire le emozioni. È depressa e già dal primo episodio si capisce che ha problemi di alcolismo. Normale amministrazione di Orange County.

Nel corso di tre stagioni, Marissa ne ha passate di tutti i colori. Si ubriaca, si droga, va in overdose, viene salvata, viene rapita, arrestata, coinvolta in una sparatoria. Le sue storie d’amore sono tra le più improbabili e finiscono tutte in tragedia, roba che al confronto le mogli di Enrico VIII si sono fatte nient’altro che una sobria passeggiata dall’altare al palco del boia. Alla fine della terza stagione, dopo un rocambolesco inseguimento in macchina, Marissa e Ryan vengono investiti e coinvolti in un incidente stradale. La ragazza muore tragicamente tra le braccia del suo grande amore e “The OC” andrà avanti poi senza di lei.

Mischa Barton è tornata recentemente a parlare del suo ruolo in “The OC” e ha lanciato una notizia bomba che ha sconvolto i fan della serie, che non si sono mai dati pace per la sua dipartita. È stata proprio l’attrice a volere la fine per Marissa. Il motivo? Ormai aveva fatto tutto ciò che poteva, bruciandosi in fretta. E lei era veramente stanca di interpretare un personaggio che le stava creando più problemi che altro. «Stavo vivendo uno stile di vita da jet set. C’erano un sacco di avvoltoi in giro, persone che ti facevano volare e rendere tutto possibile. Era un treno da cui non potevo scendere. Quando sei giovane, puoi farlo, ma dopo un po’ la cosa si ritorce contro di te». Senza contare le critiche per il suo aspetto fisico. «Ero molto giovane. Non tutti rimangono uguali a come sono da ragazzi. Era sempre “È troppo magra, deve essere malata. Non ho mai avuto il peso giusto». Un carico difficile da sopportare per Mischa.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti