Il mistero delle pietre incise 5mila anni fa

In Danimarca sono state ritrovate 300 pietre incise oltre 5mila anni fa. Gli studiosi le stanno studiando per svelare il loro mistero

Fonte: Twitter

Sta tenendo con il fiato sospeso tutto il mondo il mistero delle pietre incise oltre 5mila anni fa. Tutto è iniziato qualche giorno fa, quando a Bornholm, un’area conosciuta con il nome di “Isola del sole”, sono state ritrovate trecento rocce con strane incisioni che secondo le prime analisi risalgono all’età della pietra.

Il ritrovamento straordinario ha immediatamente dato vita ad un enigma: cosa significano quei disegni, ma soprattutto a cosa servivano le rocce? Le pietre hanno forme diverse: alcune sono circolari, altre invece quadrate. Su quelle tonde sono incisi dei raggi che partono dal centro, mentre sulle altre si trovano dei segni che sembrano rappresentare dei semi oppure delle strane ragnatele. Secondo gli studiosi le pietre potrebbero far parte di un rituale per favorire la fertilità della terra.

Nonostante ciò i reperti restano un enigma per gli studiosi, che in questi giorni si stanno interrogando sull’origine e la funzione delle pietre. Archeologi, studiosi e scienziati danesi hanno creato un team che ha come compito proprio quello di risolvere il mistero che sta appassionando tutta la Danimarca.

“Sarebbe la risposta alla fatidica domanda da un milione di dollari – ha ammesso Lars Larsson, professore dell’università di Lund -. Al momento è impossibile capire e sapere esattamente qual´era la loro funzione”. Le pietre inoltre presentano delle particolarità che non fanno che infittire il mistero: “Molte delle rocce sono estremamente lise, consumate, come se la gente di allora ci avesse spesso camminato sopra” ha svelato Finn Ole Sonne Nielsen, lo studioso che guida il team degli archeologi del museo di Bornholm.

Esperti provenienti da tutto il mondo hanno raggiunto Copenaghen per ammirare da vicino le 300 rocce misteriose e tentare di dare una spiegazione a questo ritrovamento. “L’area di Vasagard dove sono state scoperte già ci aveva dato tracce e indizi dell’esistenza sul posto allora di una struttura sociale dell’età della pietra” hanno raccontato gli esperti.

Già nel 1995 nei pressi di Rispebjerg, una località a otto chilometri da Vasagard, era stata scoperta una roccia di questo tipo. “Da tempo sapevamo dell’esistenza millenni fa di quelle che chiamiamo rocce ”solari”, ma queste pietre scoperte in un campo costituiscono una scoperta totalmente nuova – hanno raccontato gli esperti -, solo ieri ne abbiamo trovate altre quattro, e quelle con ragnatele come decorazione sono per noi archeologi una novità assoluta. Finora non sapevamo che esistessero”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti