Morata felice: tripletta e addio al coro antisemita

Lo spagnolo, nuovo idolo dei Blues, ha convinto i tifosi a cambiare l'inno nei suoi confronti.

Da bravo ragazzo quale è, Alvaro Morata ci stava soffrendo tanto. Neo acquisto del Chelsea, stava vivendo un piccolo “incubo personale”. Motivo? Il coro scelto dai tifosi dei Blues per “caricarlo” a dovere, ossia: “Alvaro, wooah, Alvaro, woooah, he came from Real Madrid, he f…..g hates the yids”. Tradotto: “Alvaro arriva dal Real Madrid e odia gli ebrei”, con chiaro riferimento ai rivali del Tottenham.

Un coro decisamente “pesante” da digerire, viste le sue possibili connotazioni antisemite. Da qui la richiesta, da parte del club e, in particolare, dello stesso ex attaccante della Juventus di non cantarlo mai più.

Complice anche la tripletta (la prima dal suo sbarco in Premier League) contro lo Stoke, lo spagnolo ha ricevuto un bel regalo da parte dei suoi nuovi fan. Il coro è stato completamente modificato, diventando un più gogliardico: “Alvaro, Alvaro… Lui arriva dalla soleggiata Spagna ed è meglio di Harry Kane”.

Felicissimo il bomber di Conte che, su Twitter, ha ringraziato il popolo dei Blues: “Grazie mille per il nuovo coro. Voi siete i migliori”, le parole dello stesso Morata. Soddisfatto anche il tecnico Conte: “E’ stato un buon cambiamento. Sono contento per il nuovo coro”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti