Morto a 30 anni mentre giocava a calcio

Tragedia in Umbria, Riccardo Pizzi si è accasciato in campo

Fonte: Screenshot tratto da Facebook

Tragedia in campo a Cannara. Il difensore gualdese Riccardo Pizzi è morto dopo essere collassato in campo durante la partita di Coppa Italia Promozione tra la squadra di casa e la Nuova Fulginium. Lo riporta Eccellenzacalcio.it. Al 17' del primo tempo il giocatore, trent'anni, si è accasciato a terra dopo un retropassaggio al portiere: immediato l’ingresso in campo del medico sociale del Cannara Mattia Manni, che si è reso subito conto della gravità della situazione. Dopo 10 minuti è arrivata un’ambulanza del 118  dall’ospedale di Assisi: i tentativi di rianimazione, durati per circa mezz'ora, sono stati inutili. Il ragazzo aveva sostenuto la visita medica agonistica soltanto dieci giorni fa.

Grande sgomento a Cannara e soprattutto per la comunità di Gualdo Tadino, dove Riccardo è nato e viveva. Pizzi ha indossato anche le casacche di Angelana, Città di Castello, Bastia, Nocera, Valfabbrica e, lo scorso anno, del Cerqueto.

Secondo quanto appreso da fonti sanitarie, era presente un defibrillatore nel campo di calcio di Cannara. I carabinieri stanno svolgendo accertamenti sull'accaduto, sarà l'autopsia, disposta dalla Procura di Perugia, a stabilire le cause precise del decesso. In base a quanto riferito da fonti investigative, in un primo momento i presenti avevano pensato ad una crisi epilettica.

Il cordoglio di Luigi Repace, capo della Federcalcio umbra: "Sono dispiaciuto e rammaricato per quanto è accaduto. Non ci sono parole per esprimere un dolore tanto grande. Di fronte alla morte ogni cosa passa in secondo piano. In questo triste momento sono vicino alla famiglia di Riccardo Pizzi e al Cannara Calcio".

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti