Morto il Boss delle Cerimonie, Don Antonio Polese

Don Antonio Polese, conosciuto come il Boss delle Cerimonie, è morto a 80 anni. Il re de La Sonrisa sarebbe stato stroncato da un infarto

Fonte: Twitter

Il Boss delle Cerimonie, Don Antonio Polese, è morto. Il re del reality targato Real Time è stato stroncato da un infarto. La morte di Don Antonio, da sempre alla guida del ristorante hotel la Sonrisa, è stata confermata anche dal genero Matteo Giordano, che con lui gestiva la struttura, organizzando matrimoni trash.

Don Antonio Polese da tempo soffriva di problemi di cuore e già qualche tempo fa era stato ricoverato d’urgenza nell’ospedale per uno scompenso cardiaco prima a Castellammare di Stabia, poi al Monaldi di Napoli.

Nei giorni scorsi il Boss delle Cerimonie era stato ricoverato nuovamente in una clinica nel Casertano per alcuni accertamenti, il suo cuore però non ha retto più allo stress ed alla malattia e Don Antonio Polese se n’è andato all’età di 80 anni. Secondo le prime notizie nelle prossime ore i famigliari potranno riavere la salma e annunceranno i funerali, previsti a breve.

“Purtroppo è vero – ha spiegato il genero Matteo, esprimendo tutto il dolore della famiglia per questa perdita -. Ci stiamo recando in ospedale per predisporre il rientro della salma e il funerale”. L’ultimo periodo non era stato affatto semplice per Don Antonio Polese, che aveva dovuto affrontare non solo frequenti problemi di cuore, ma anche una condanna per abusivismo. L’hotel La Sonrisa era stato confiscato, mentre la moglie del Boss, Rita Greco, e suo fratello, Agostino Polese, erano stati condannati ad un anno e 30mila euro di ammenda.

Nonostante ciò il Boss delle Cerimonie aveva rassicurato i suoi fan, annunciando che presto sarebbe tornato su Real Time con i nuovi episodi del suo show. Purtroppo però non è andata così e oggi tutto il popolo dei social, ma soprattutto Napoli, piange la morte di Don Antonio Polese.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti