Venezia vista dallo spazio, la foto incredibile della NASA

Venezia con l'acqua alta, difesa dal MoSE: è quello che si vede nelle spettacolari immagini pubblicate dalla NASA

20 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

Guardare Venezia è sempre fantastico. Una delle città più belle del mondo che non può che essere ammirata in ogni sua forma, in ogni suo scorcio di meraviglia. E, anche vista dallo spazio nelle foto dei satelliti della NASA, Venezia si mostra in tutta la sua incredibile magnificenza.

Gli scatti di cui parliamo stavolta, in realtà, non celebrano l’arte e la cultura veneziana, ma una delle grandi opere dell’uomo nella città lagunare: il MoSE, il sistema di 78 paratoie mobili per la difesa di Venezia e delle isole circostanti durante l’acqua alta.

I satelliti Copernicus Sentinel-2 e Landsat 8, lo scorso 4 novembre, hanno fotografato le barriere del sistema nel momento del rientro nei lori alloggiamento nel fondale. Un momento estremamente difficile da immortalare, in quanto spesso l’acqua alta a Venezia corrisponde con un’estrema nuvolosità del cielo. Anche perché il rientro delle paratie impiega ‘solo’ 30 minuti, un tempo estremamente risicato per poter ottenere un’immagine chiara dal satellite.

Le foto riescono così a illustrare ai lettori come fanno le barriere del MoSE a prevenire le situazioni e i disagi provocati dall’acqua alta, proteggendo Venezia da una tempesta che avrebbe potuto potenzialmente allagare la città al 60%. Il sistema, infatti, prevede l’innalzamento dei cancelli ogni volta che le previsioni meteo stimano inondazioni che superino i 130 centimetri, formando quella che possiamo considerare come una diga temporanea.

Venice Holds Back the Adriatic Sea”, ha scritto la NASA commentando le immagini nella sua rubrica Earth Observatory. Una frase che fa venire i brividi, dato che possiamo testualmente tradurla come “Venezia respinge il mar Adriatico”.

Il MoSE, dunque, funziona, con tanto di certificazione da parte della NASA. E continuerà a funzionare per i prossimi anni, probabilmente fino alla fine del secolo. Anche se il costante innalzamento del livello del mare a causa dei cambiamenti climatici rischia di metterlo in crisi.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti