Mourinho furioso: "Un giorno gli spaccherò la faccia"

Svelate le parole dello Special One

Fonte: Getty Images

In Inghilterra stanno facendo scalpore le anticipazioni del nuovo libro di Rob Beasley, noto giornalista molto vicino a Josè Mourinho.

"Un giorno troverò Wenger fuori da un campo di calcio e gli spaccherò la faccia", la dichiarazione più clamorosa attribuita allo Special One, oggi allenatore del Manchester United ma ai tempi dei fatti sulla panchina del Chelsea e in particolare nel periodo immediatamente successivo alla cessione di Mata con le conseguenti polemiche.

I rapporti tra i due sono sempre stati tesi e toccarono il loro apice in negativo nell'ottobre del 2014. "Uno specialista in fallimenti, il re che piange dalla mattina alla sera", l'ennesimo attacco di Mourinho al collega dell'Arsenal, con cui venne addirittura alle mani a bordocampo in una rissa con spinte reciproche passata alla storia. 

Anche nelle ultime settimane i due si sono beccati: "110 o 120 milioni? E' totalmente folle, soprattutto se confrontiamo queste cifre con la vita normale", il commento di Wenger all'affare Pogba.

Intanto non si è fatta attendere la risposta dell'alsaziano: "Non ho letto il libro e non lo leggerò. Non ho problemi personali con nessuno per quanto mi riguarda. Rispetto tutti nel mio lavoro".

Mourinho comunque sta avendo problemi al Manchester United nonostante la faraonica campagna acquisti ed è finito nel mirino della critica.

Sui social è anche spuntato un fotomontaggio che confonde i lineamenti del viso ed i capelli di Jose Mourinho con quelli di Louis Van Gaal, ex allenatore dei 'Red Devils' disastroso nelle annate precedenti.

L'ex allenatore dell'Inter ha commentato così la sconfitta con il Watford di Mazzarri: "È una situazione ovvia, non c'è discussione. E' una situazione chiara, come era chiara la situazione settimana scorsa contro il Manchester City, ma non è in mio controllo e non posso neanche criticare le scelte dell’arbitro. Se siamo stati sfortunati? Per 25-30 minuti del primo tempo non abbiamo giocato bene, ma è qualcosa su cui possiamo lavorare e migliorare".

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti