Mowgli esiste davvero: ecco la bimba allevata dalle scimmie

La storia incredibile di una bambina cresciuta lontano dalla civiltà, in una riserva indiana

Fonte: Facebook

La notizia ha dell’eccezionale, dello straordinario a dir poco per l’intensità, l’empatia umana che suscita questa vicenda con protagonista una bimba.

La polizia indiana ha trovato in una foresta dell’Uttar Pradesh, nel cuore del subcontinente indiano, una bambina di circa otto anni che viveva allo stato brado con un branco di scimmie, così come narrato nel romanzo dd Kipling in Mowgli.

L’agenzia di stampa Ani riferisce che, due mesi fa, un ufficiale di polizia in pattugliamento nella Riserva naturale di Katarniaghat non ha creduto ai propri occhi quando ha visto correre poco lontano da lui bimba, protetta da alcune scimmie. Quando il vice-ispettore Suresh Yadav si è avvicinato, i primati e la bambina hanno cercato di spaventarlo emettendo grida. L’ufficiale non ha però desistito, anzi è riuscito a convincere le scimmie a permettergli di controllare lo stato di salute della bambina e di consegnarla poi ai medici che ne hanno accertato come stesse.

In una conferenza stampa, il responsabile della struttura sanitaria, dottor D.K. Singh, ha confermato che la piccola si comporta come un animale: mangia senza utilizzare le mani, preferisce camminare aiutata da mani e piedi, ed emette solo suoni gutturali, non capendo alcuna lingua. “Dopo settimane di cura – ha infine detto il medico – la sua salute è migliorata, e la sua posizione è prevalentemente eretta, anche se continua a voler fuggire ogni volta che vede un essere umano”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti