'Name That Tune', Enrico Papi: "Il mio obiettivo è divertire"

Debutta martedì 15 settembre su Tv8 – 'Name That Tune – Indovina la Canzone': in gara i vip, da Elettra Lamborghini a Morgan.

14 Settembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Debutta martedì 15 settembre – alle ore 21.25 in prima tv assoluta su Tv8 – Name That Tune – Indovina la Canzone, lo show condotto da Enrico Papi che raddoppia sulla rete, visto che è al timone già di Guess My Age.

Parlare di Sarabanda è giusto, ma potrebbe essere fuorviante. Name That Tune è infatti il nome del format originale a cui Sarabanda (ma anche Il Musichiere) era liberamente ispirato. Name That Tune riprenderà dunque il celebre programma della tv generalista, ma vedrà gareggiare due squadre composte da quattro personaggi famosi, ognuna con un caposquadra.

“Ci saranno tanti giochi, ma l’elemento importante è si può giocare da casa. – spiega Enrico Papi in conferenza stampa – Non è un game, esclusa forse la parte finale del programma dove c’è l’Asta e il 7×30. È un vero e proprio show, un grande varietà con dietro il pretesto del gioco. Facciamo persino esibire i componenti dei due team ed è venuto fuori qualcosa di eccezionale. Ci sarà ad esempio la reunion di Sabrina Salerno e Jo Squillo, vedrete un’esibizione magnifica di Suor Cristina e Morgan. Lo ripeto, sarà un varietà e mi sono messo in gioco in alcuni punti del programma”.

Nessun paragone, dunque, con un format come Furore che per Papi era “completamente l’opposto”. “Name That Tune è uno show musicale dove i vip per partecipare devono dar prova di conoscere la musica, essere competitivi e mettersi in gioco. Non è un simpatico programma fine a se stesso. Bisogna rispondere e sapere la risposta, le regole sono molto ferree. Mi piace avere uno scheletro rigido e giocarci intorno, lo rigenero poi sempre nel programma. Il format ha una base, ma intorno c’è il varietà”. Non ci sarà un cast fisso – di fatto – perché le puntate saranno a eliminazione diretta. La squadra che vince tornerà poi nella puntata successiva e sfiderà una nuova squadra.

Name That Tune è un prodotto altissimo – dice Papi senza dubbi – dallo studio alla tecnica, è un format da rete blasonata. Hanno scommesso tanto e investito ancora di più, spero che venga apprezzato dal pubblico. È un programma che potrebbe stare su qualsiasi rete, ma con il gusto di Tv8 di mettersi in gioco. È questo il plus di questo canale”.

“Facciamo un lavoro e siamo fortunati, siamo privilegiati. – conclude poi Papi – In realtà abbiamo un obiettivo preciso, quello di divertire e regalare emozioni. Devo far evadere il pubblico dai problemi quotidiani e quindi devo dare tutto me stesso per iniettare un po’ di ottimismo in chi ci segue da casa. Io mi ritengo un vero e proprio giullare”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti