0, 2, 0, 1, 2, 1, 0 trend

Ma lo sapete che anche la Nasa ha vinto un Emmy?

La campagna mediatica di "Cassini’s Grand Finale" ha fatto vincere al Jet Propulsion Laboratory della Nasa un Emmy Awards

La Nasa ha vinto un Emmy, ebbene sì anche l’agenzia spaziale americana è salita sul palco per ricevere per la prima volta nella sua storia un premio di questo tipo.

Il merito è stato di “Cassini’s Grand Finale”, una campagna mediatica digitale che per mesi ha celebrato i risultati scientifici e ingegneristici dell’omonima missione. Una strategia necessaria anche per spiegare il perché la sonda Cassini ha terminato la sua operatività “tuffandosi” nell’atmosfera di Saturno inviando scatti fino al suo ultimo secondo di vita. Cassini è stata per quasi 20 anni nello spazio, 13 di questi spesi per raccontare al mondo Saturno. Ma nel 2017 stava terminando il carburante. Quindi si è deciso di farle intraprendere un viaggio verso l’ignoto: il suo “gran finale”.

Il tutto è stato seguito passo passo dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa con aggiornamenti costanti sui profili social e sul sito della missione. Ma anche trasmissioni live usando diversi canali, un cortometraggio, un video a 360 gradi, un kit di stampa interattivo e un software per dare informazioni in tempo reale. La campagna digitale aveva lo scopo di celebrare i risultati di Cassini e spiegare al Mondo il perché della sua fine. Il primo tuffo è datato 26 aprile 2017, culminato il 15 settembre 2017.

Tutto questo ha portato alla vittoria della statuetta agli Emmy Awards 2018, gli Oscar della televisione a livello internazionale ideati dall’Academy of Television Arts and Sciences.

La categoria nella quale ha vinto il Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che si trova in California, è quella del “Outstanding Original Interactive Program” (che sta per “Eccezionale programma interattivo originale”). A concorrere per la stessa statuetta anche “Back to the Moon”, “Blade Runner 2049: Memory Lab”, “Coco VR” e  “Spider – Man Homecoming VR Experience”.

“Questo premio rappresenta la magia speciale che accade quando uniamo le immagini straordinarie e la potente scienza di una missione come Cassini”, ha commentato Michael Greene, direttore delle comunicazioni del Lab.

E c’è anche un po’ di Italia in questo premio, infatti la missione Cassini – Huygens è frutto della cooperazione tra Nasa, ESA (Agenzia Spaziale Europea) e Agenzia Spaziale Italiana. JPL, invece, ha gestito il tutto per la direzione della missione scientifica della Nasa e ha progettato, sviluppato e assemblato l’orbiter.

“Il team Cassini è estremamente grato che la straordinaria storia della nostra missione sia stata raccontata in modo così creativo dal team di comunicazione del JPL e che la TV Academy abbia scelto di onorare quella storia”, ha detto il responsabile del progetto Earl Maize.

Il JPL della NAsa ha vinto un Emmy Awards per il Gran Finale Missione Cassini

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti