0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

NBA: Atlanta-New York infinita, più lunga di Federer-Nadal

Quattro overtime, 68 minuti effettivi di gioco e cinque giocatori out per falli. In campo tre ore e 39 minuti.

Una partita infinita. Nella notte, gli Atlanta Hawks hanno vinto la sfida con i New York Knicks. Il punteggio finale recita: 142-139. Punteggio alto, risultato di ben 68 minuti di gioco effettivo, ovvero, oltre ai canonici 48 minuti regolamentari, altri 20′, frutto di ben quattro overtime.

Come riportato da ESPN, i giocatori sono rimasti nell’arena per ben tre ore e 39 minuti di gioco. Tradotto, la sfida Atlanta-New York è durata più della splendida finale degli Australian Open tra Federer e Nadal, durata due minuti di meno. Mostruoso Paul Millsap, asso degli Hawks in campo per ben 61 dei 68 minuti effettivi del match.

Da sottolineare come, durante l’incontro, siano stati ben cinque i giocatori usciti per falli, un altro dato insolito per quanto riguarda le gare di regular season NBA. Si tratta solo della 15esima partita della lunga storia dell’NBA che si è conclusa dopo quattro overtime. L’ultima volta che i Knicks hanno disputato una sfida con quattro “prolungamenti” è stato nel lontano 1951 (anche in quell’occasione arrivò una sconfitta).

Da rimarcare anche lo sforzo di Carmelo Anthony. La stella dei Knicks ha segnato 45 punti in 46 minuti di gioco. Non andava oltre i 40 punti a referto dal 2014. Insomma, un incontro che è entrato già nella leggenda.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti