Neesha, la storia della cagnolina salvata da due escursionisti

Questa golden retriever ha rischiato la vita dopo essersi smarrita in montagna per due settimane; a salvarla l’intervento di due escursionisti.

6 Ottobre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

La storia risale allo scorso inverno e vede protagonista un esemplare femmina di golden retriever che ha letteralmente rischiato la vita ad alta quota. Neesha – questo il nome della cagnolina – è rimasta per due settimane in balia delle intemperie di stagione sui Monti Wicklow, in Irlanda. Una situazione alquanto disperata, considerate le temperature rigide del mese di febbraio e la probabilità scarsissima che un escursionista battesse quella zona in un periodo del genere.

E invece è successo un autentico miracolo. A percorrere la cima più elevata, quella del monte Lungnaquilla, si sono cimentati Ciara Nolan e Jean Francois Bonnett, una coppia di medici appassionati di escursionismo in montagna. Durante il percorso i due escursionisti si sono accorti di un musetto che spuntava da una roccia: era lì, infatti, che Neesha si era accucciata cercando di trovare un riparo dal vento e dal gelo.

L’animale era al limite dell’assideramento e i due medici si sono resi conto immediatamente delle sue condizioni disperate. Esausta per il tempo trascorso all’addiaccio, affamata e quasi congelata, la cagnolina non era più in grado neppure di abbaiare. Così, avvicinatisi alla golden retriever, Nolan e Bonnett come prima cosa hanno cercato di riscaldarla e le hanno porto un po’ di cibo.

Quindi, hanno tentato di farsi seguire nel cammino ma Neesha non aveva la forza di muovere le zampe. La decisione, a quel punto, è stata quasi immediata: l’uomo ha pensato di coprire per bene l’animale e di issarlo sulle sue spalle. È così che Jean Francois ha percorso i dieci chilometri che li separavano dall’auto, procedendo in mezzo alla neve alta e facendosi strada mentre la nebbia si addensava.

Una volta rientrata a casa, la coppia ha chiesto assistenza a un’associazione che si occupa di soccorso animale che si è presa carico delle cure di Neesha. E come nel migliore dei finali possibili, non solo la cucciola è tornata in piena salute ma anche ritrovato la sua famiglia.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti