Netflix è stata esclusa dal Festival di Cannes: ecco perché

I film di Netflix verranno esclusi dal Festival di Cannes. A svelarlo il direttore della manifestazione, che non ammetterà più le pellicole

Netflix sarà esclusa dal Festival di Cannes 2018. Nella prossima edizione non saranno ammessi i titoli realizzati dalla piattaforma di streaming, tantomeno selfie e foto sul red carpet.

Nella scorsa edizione il Festival di Cannes aveva deciso di aggiungere nel cartellone “Okja” e “The Meyerowitz Stories”, due produzioni Netflix. L’iniziativa aveva sollevato da subito un vespaio di polemiche. I rappresentanti dei cinema francesi si erano scagliati contro un modello di distribuzione in cui i titoli vengono distribuiti direttamente sul portale streaming senza passare prima per le sale cinematografiche, come accadeva in passato.

In questi giorni gli organizzatori del Festival di Cannes hanno assunto una posizione dura nei confronti di Netflix, comunicando ufficialmente che i titoli della piattaforma non saranno ammessi alla manifestazione.

“Quando l’anno scorso ho selezionato due titoli di Netflix pensavo di poterli convincere a uscire nei cinema. Ma peccai di presunzione – ha spiegato Thierry Fremaux, attuale direttore di una delle manifestazioni cinematografiche più famose al mondo -. La gente di Netflix ama il red carpet e vorrebbe essere presente anche quest’anno, ma capiranno anche loro che l’intransigenza del loro modello è l’opposto del nostro”.

Lo scorso anno il Festival di Cannes era stato costretto a cambiare il proprio regolamento per consentire ai film di Netflix di accedere al concorso, aggirando anche le rigide leggi francesi sul cinema nelle sale.

Fremaux ha anche ribadito di non voler ignorare colossi come Apple, Netflix e Amazon, che ogni anno producono film di alta qualità. Il direttore di Cannes ha però ribadito che sarebbe necessario raggiungere nuovi accordi con questi player.

Nel frattempo l’inizio del Festival di Cannes si avvicina. Il prossimo 8 maggio la manifestazione riaprirà i battenti con tante novità. Per prima cosa non verranno più organizzate delle proiezioni in anteprima dedicate alla stampa, inoltre verranno vietati i selfie sul tappeto rosso. Gli autoscatti sul red carpet saranno off limits per tutte le star. Il motivo? Secondo Fremaux rallenterebbero lo svolgimento delle attività, ritardando le proiezioni e causando non pochi problemi agli addetti ai lavori.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti