Niente cartelle Equitalia a Natale, congelati 380mila atti (fino alla Befana)

L'annuncio dell'ad Ruffini

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 21 dic. (askanews) – Stop alle cartelle, congelati quasi tutti gli atti della riscossione. È il provvedimento assunto dall’amministratore delegato di Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, che consentirà a migliaia di italiani di non avere brutte sorprese sotto l’albero, almeno fino alla Befana. Dal 24 dicembre all’8 gennaio 2017 era previsto l’invio di poco meno di 450mila cartelle. “Non è e non può essere – spiegano da Equitalia – un blocco totale in quanto alcuni atti cosiddetti inderogabili saranno comunque notificati anche durante queste due settimane, anche se in buona parte attraverso la posta elettronica certificata”.

Veniamo ai numeri dell’operazione “zero cartelle”, messa in atto dalle strutture di Equitalia Servizi di riscossione guidata dal direttore generale Adelfio Moretti. L’iniziativa prevede la sospensione – nei 15 giorni di Natale – della notifica di 375.518 atti (quelli inderogabili sono alcune migliaia).

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti