Notti in bianco a causa del caldo? I rimedi per non soffrire più

Senza condizionatore dormire in estate può diventare un'impresa impossibile: ecco qualche rimedio per sopravvivere ai picchi di caldo senza insonnia

Le estati diventano sempre più calde e dormire di notte, in città e senza condizionatore, può diventare un’impresa. Le pareti delle case, bollenti dopo aver assorbito una giornata di sole, ci restituiscono il calore durante la notte rendendo le stanze da letto una fornace: come fare allora per riposare in maniera decente anche durante i picchi di caldo? (Ecco cosa succede al tuo corpo quando hai caldo)

Innanzitutto acquistate un ventilatore, ce ne sono in commercio diversi modelli, anche per pochi euro: aprite la finestra della stanza da letto di sera, quando la temperatura è calata, e accendete il ventilatore senza puntarvelo addosso. In questo modo l’aria smossa dal ventilatore sarà più fresca e riuscirete a prendere sonno.

Andate a dormire sempre qualche ora dopo cena, per evitare di subire anche gli effetti della digestione, ed indossate indumenti di cotone: non vi agitate, girandovi come ossessi, perchè avrete solo ancora più caldo.

Qualche piccolo trucco: mettete cuscini e biancheria da letto in freezer, in modo da sentirvi subito più freschi e riuscire almeno a prendere sonno. Fate anche una doccia fredda prima di andare a letto, che vi aiuterà a mantenere la temperatura.

Dormite a finestra aperta, se abitate in città e avete paura dei rumori comprate tappi per le orecchie: di notte la temperatura si abbassa e riuscirete a respirare. Infine, non rassegnatevi a dormire nella vostra camera da letto anche se è caldissima: in ogni casa c’è una stanza più fresca perchè meno esposta al sole durante al giorno, trovatela e spostate lì il materasso!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti