Nuova bordata del blog di Grillo contro i giornalisti

Dopo la polemica sulle giurie popolari antibufale

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 5 gen. (askanews) – L’informazione ancora una volta nel mirino del blog di Beppe Grillo dopo le polemiche degli ultimi giorni sulla proposta di giurie popolari anti-bufale: “Il silenzio assordante sul sindaco Pd di Terni (accusato di associazione a delinquere)” è il titolo del post di oggi, firmato M5S Terni, che mette alla luce quello che per i seguaci del comico genovese è l’ennesimo caso di trattamento non equo di vicende politico-giudiziarie. “Mentre tutta l’informazione si accanisce sugli starnuti della Raggi, nessuno – accusa il blog stellato – si è accorto che, ad appena 100 km da Roma, il sindaco di una delle più grandi città del centro Italia è accusato dalla Procura per ipotesi di reato gravissime: associazione a delinquere, turbativa d’asta e falso ideologico. Un silenzio assordante per un solo motivo: il sindaco di Terni è del Partito democratico”.

“Le indagini avviate dalla Procura di Terni dopo svariati mesi di intercettazioni telefoniche ed ambientali, coinvolgono – è la ricostruzione del M5S Terni – altre 17 persone fra cui il sindaco, senatore Leopoldo Di Girolamo, l’assessore al Bilancio e l’assessore ai Lavori pubblici, nonché diversi tra dirigenti e funzionari del Comune. Nella lente d’ingrandimento della magistratura ci sono numerosi appalti: dal verde pubblico, alle mense scolastiche, dai servizi cimiteriali alla pubblica illuminazione. L’accusa è quella di aver pilotato le procedure per favorire alcune aziende ‘amiche’, talora anche finanziatrici della campagna elettorale del sindaco e della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini”.

Il post sul blog prosegue con la ricostruzione di alcune vicende e delle intercettazioni legate all’indagine. “Un sistema – si legge ancora nell’articolo – che oggi viene spezzato anche grazie all’impegno portato avanti dai consiglieri comunali ternani del M5S, nell’ostracismo costante di una classe dirigente al tramonto”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti