Un nuovo album di King Krule sta per arrivare

King Krule: è il momento del nuovo album? Rejjie Snow lancia l'amo su Facebook e i fan impazziscono

Fonte: Facebook

Sta per arrivare un nuovo album firmato King Krule? Questo il dubbio del giorno su Facebook, quando nell’account del giovanissimo cantante inglese appare il post dell’amico e collega Rejjie Snow, con cui ha collaborato per alcuni progetti in comune. “Drop the album” scrive il cantante hip hop nella bacheca di King Krule, alias Archy Marshall.

Il misterioso cantante dai capelli rossi, che per la verità, a differenza di altre popstar, non si concede molto spesso sui profili dei social, non risponde alla provocazione-richiesta di Snow, ma i suoi fan accorrono numerosi sulla sua pagina: sono oltre 200 i commenti con richieste e suppliche per la pubblicazione di un nuovo album di Archy, che ha lasciato a bocca asciutta il suo pubblico dal 2015.

Nel fiume di notifiche che saranno di certo arrivate a King Krule, una in particolare potrebbe catturare la sua attenzione, o quanto meno potrebbe girare la “critica” in questione all’amico Rejjie: in uno dei commenti si legge una sorta di difesa del silenzio musicale di Krule e si punta il dito verso Snow, che, a quanto pare, deve ancora dare alle stampe il suo primo album dopo quattro anni di attesa.

King Krule, al contrario, ha già fatto il suo debutto nel mondo della discografia con un EP e già due album nonostante i suoi 22 anni: 6 Feet Beneath The Moon (2013) e A New Place 2 Drawn (2015). Marshall non sembra un artista che ha fretta, anzi, sembra più uno che sa il fatto suo e che riflette molto sui suoi progetti, che spesso sono un melting pot di stili e culture: punk, jazz, hip hop, folk con testi molto particolari che spesso si riferiscono a paesaggi brulli e desolati avvolti nell’oscurità della notte.

Il timbro molto basso e profondo di re Krule e una certa atmosfera sognante e surreale delle melodie e dei vibrati delle sue canzoni nascono con ogni probabilità dalle esperienze di vita del cantante inglese, che ha vissuto un’adolescenza travagliata, carica di inquietudine e di un rapporto negativo con la scuola. In quel periodo soffriva d’insonnia e questo lo ha portato a osservare la città al chiaro di luna e a vedere spazi e atmosfere sotto una luce diversa. Chissà quali forti emozioni ci regalerà il nuovo album di King Krule. Di sicuro l’attesa dei fan è al limite e tutti lo stanno incalzando speranzosi: “Drop it Archy!”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti