Nuovo attacco Usa con droni, uccisi 2 membri di al Qaida

Ieri l'operazione di terra in cui è morto un soldato americano

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Aden, 30 gen. (askanews) – Due presunti membri di al Qaida sono stati uccisi nell’attacco lanciato da un drone americano nel Sud dello Yemen, all’indomani di un’operazione condotta da un commando statunitense contro l’organizzazione terroristica nel centro del Paese.

Oggi “un drone americano ha preso di mira un veicolo, uccidendo i suoi due occupanti, due combattenti di al Qaida”, nella provincia di Chabwa, ha detto una fonte dei servizi di sicurezza. Ieri, un commando Usa, con la copertura di droni ed elicotteri, è entrato in azione nella provincia centrale di Baida, uccidendo 14 jihadisti, secondo quanto riferito dal Pentagono.Nell’operazione è rimasto ucciso anche un soldato americano e altri tre hanno riportato ferite. Secondo fonti yemenite, sarebbero invece 57 i morti nell’attacco di ieri, tra cui 16 civili.

Dopo l’operazione, Al Qaida ha messo in stato di allerta i suoi combattenti e sostenitori nelle province di Baida e Chabwa così come in quella di Marib, a Est di San’a, dove il gruppo jihadista vanta una forte presenza. Secondo quanto riferito da fonti tribali, i miliziani non si separano più dalle loro armi e indossano cinture esplosive quando escono all’aperto.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti