Obama espelle 35 diplomatici russi, Mosca chiude scuola angloamericana

L'Ambasciata Usa non ha rilasciato commenti

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Mosca, 30 dic. (askanews) – La risposta di Putin a Obama dopo le nuove sanzioni contro la Federazione russa decisa dal presidente Usa, compresa l’espulsione di 35 diplomatici. A Mosca è stata infatti chiusa la scuola angloamericana, anche se non ci sono conferme da parte delle autorità russe. Anche l’ambasciata Usa nella capitale russa non ha rilasciato commenti. “Suggeriamo che questa domanda sia rivolta alle autorità russe”, ha detto un portavoce della sede diplomatica.

Oltre alla scuola, si è parlato di una limitazione dell’accesso ad una casa di vacanza che l’ambasciata degli Stati Uniti ha a Serebriani Bor, in una foresta molto ambita a nord-ovest della capitale russa.

I media occidentali hanno riportato in precedenza la chiusura di entrambi gli stabilimenti citando un funzionario Usa che avevano reso noto il fatto, definendola “la prima azione visibile” della Russia in risposta a nuove sanzioni.

La scuola angloamericana di Mosca, una non-profit indipendente, è stata chiusa dal governo russo il 30 dicembre 2016. Si trova nel nord-ovest di Mosca e si rivolge a studenti di età compresa tra i 4 e i 18 anni principalmente americani, britannici e canadesi.

È stata fondata nel 1949 per i figli dei funzionari dell’ambasciata in Russia. Si trova in una zona boschiva a nord-ovest di Mosca ed educa studenti da oltre 60 nazionalità. La maggior parte sono figli di diplomatici e uomini d’affari stranieri. Ha un teatro da 630 posti, una piscina, un campo sportivo e aule supplementari.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti