Ogni anno una bambina scopre una spada nel lago

Quante Excalibur ci sono in giro per il mondo? Sicuri che la vera eroina non fosse Ginevra invece di Artù? Quante bambine troveranno ancora spade?

Negli ultimi anni sta andando molto di moda che le bambine tirino spade fuori dai laghi come se niente fosse.

Se un tempo, quando si andava al lago, il massimo che si poteva aspirare a tirare fuori dall’acqua erano un paio di alghe fangose e calzini sporchi di qualche avventore, oggi le cose sono ben diverse. Sono due anni che le bambine di tutto il mondo – ok, solo Svezia e Inghilterra – tirano fuori a caso dai laghi spade, come se fosse normale e per nulla strano. Oggi tutti parlano di Saga Vanecek, una bambina di otto anni che, mentre faceva il bagno nel lago Vidöstern, nello Småland, ha acchiappato con le manine d’oro una spada nientemeno del sesto secolo dal fondale. Un’arma antichissima e conservata pure piuttosto bene, che ha garantito alla bimba il titolo di novella regina di Svezia e svariati paragoni con Re Artù.

Eppure già lo scorso anno, in Inghilterra, una bambina di nome Matilda aveva trovato una spada nel Dozmary Pool, anche chiamato Lago di Excalibur. Ed è proprio qui che la piccola ha trovato una spada: la domanda allora è sorta spontanea. È in questo luogo che la Fata del Lago ha seppellito l’arma affinché fosse protetta nei secoli a venire? La risposta è ovviamente no. A quanto pare la spada trovata da Matilda non aveva più di trenta o quarant’anni, e sarebbe stata usata per girare qualche film. Niente a che vedere insomma con la scoperta della sua omologa svedese, che ha invece scovato un vero e proprio tesoro.

Se gli amanti della Spada nella Roccia hanno sempre avuto un debole o per Artù o per Lancillotto, noi ce l’abbiamo invece per Ginevra. In barba alle tradizioni che vogliono gli uomini in grado di estrarre armi dagli anfratti più assurdi grazie alla loro forza bruta, a quanto pare nella realtà quotidiana sono le fanciulle a brandire le spade. Che il buon vecchio Artù sia stato forse un po’ sopravvalutato? Insomma, dopo che Lancillotto gli ha soffiato l’amata da sotto il naso, adesso è stato privato pure della spada. Cose che capitano, caro Artù. Chissà quale sarà la vera Excalibur? Si dice che lei sia in Toscana, ma a quanto pare le sue sorelle stanno sparse in tutto il mondo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti