Olivia Newton-John ha replicato alle accuse contro ‘Grease’

Accuse di sessismo e omofobia sono state rivolte a ‘Grease’, cult del 1978 con Olivia Newton-John e John Travolta. La protagonista ha detto la sua.

5 Febbraio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Da Via col vento a titoli Disney come Gli Aristogatti, Dumbo e Peter Pan il revisionismo si sta abbattendo sul mondo del cinema. Tra le pellicole di recente finite nel ciclone c’è Grease, cult datato 1978 tacciata oggi di essere portatore di sessismo e omofobia. La bufera è scoppiata dopo la messa in onda del titolo nel Regno Unito e la rete si è mobilitata sostenendo violente accuse.

Misogino, promotore della violenza sulle donne e di slut-shaming, il lavoro del regista Randal Kleiser è stato letteralmente massacrato. A un mese di distanza, la protagonista ha deciso di rispondere agli utenti che su Twitter non hanno risparmiato nulla neppure al cast. Olivia Newton-John, che nell’indimenticabile film musicale era la deliziosa e volitiva Sandy Olsson, è intervenuta nel podcast ‘A Life of Greatness’ e ha replicato a quanto detto di recente.

La splendida 72enne ha dichiarato: “Penso che tutto ciò sia piuttosto sciocco: questo film è stato girato negli Anni Settanta e ambientato negli Anni Cinquanta”. “Era uno spettacolo teatrale, è un musical, è divertente. È un musical cinematografico divertente da non prendere così tanto sul serio.”

La Newton-John punta, dunque, sulla leggerezza che il pop e la cultura che ne deriva meritano e ha rivolto al pubblico un invito preciso. “Dobbiamo rilassarci un po’ e goderci le cose per quello che sono.  – riferisce Movieplayer.it – Non l’ho visto affatto così, penso che sia un film divertente che intrattiene le persone.” Non che Olivia si sia proprio sforzata per argomentare le sue ragioni ma la condanna alla cosiddetta ‘cultura della cancellazione’ è chiara.

E chi si sarebbe mai immaginato che dopo decenni di messe in onda e repliche in tv così come a teatro, Grease avrebbe fomentato a tal punto gli animi dei britannici. Tra i passaggi più criticati il momento in cui un amico di Danny (cui ha dato volto John Travolta) si mette a terra per sbirciare sotto le gonne delle ragazze. Anche il testo di una hit come Summer Nights è stato passato al setaccio, contestato per la parte del coro per alcuni riferimenti maliziosi e maschilisti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti