Oltre le barriere: una rampa in mattoncini per i disabili

Un’associazione di Sesto Calende (VA) ha realizzato una rampa per disabili usando i mattoncini Lego. Ed è al lavoro per costruirne altre.

25 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

Per superare le barriere, a volte, basta un gioco. Soprattutto se si tratta di uno dei giochi più iconici di sempre, capace di unire grandi e piccoli anche nel segno della solidarietà. A Sesto Calende, cittadina che sorge sulla punta meridionale del Lago Maggiore, è stata realizzata una speciale rampa per disabili utilizzando solo mattoncini Lego.

A costruirla, portando a termine il progetto promesso, è stata la onlus Amici di Tommy e Cecilia, associazione no-profit che come si legge sulla pagina Facebook ha come missione quella di garantire “attenzione per i bambini con disabilità”. E ancora, promuovere “una società inclusiva che garantisca al bambino disabile il diritto al gioco, allo svago ed allo sport”.

Proprio a questo obiettivo risponde la nuova struttura – prima di questo genere in Italia – allestita all’ingresso della sede. L’idea iniziale è di Rita Ebel, una donna tedesca le cui indicazioni di costruzione sono state seguite dagli operatori del centro lombardo. “Come promesso e anticipato nelle festività natalizie, oggi abbiamo posato la nostra prima rampa in mattoncini colorati”, si legge nel post social del 23 gennaio 2021, che racconta come siano già in corso nuove analoghe installazioni.

“Grazie alla campagna di raccolta lego, che ricordiamo è tuttora attiva, a cui hanno aderito in tanti, abbiamo ricevuto tantissimi mattoncini colorati e abbiamo già creato la prima rampa di accessibilità che è stata posata all’ingresso della sede della associazione Amici di Tommy e Cecilia.

Siamo già al lavoro per costruire le prossime rampe – continua il post su FB – che, dopo una accurata valutazione, verranno posate presso le attività che ne necessitano e i cui ingressi hanno un piccolo gradino che renderebbe di difficile accesso l’ingresso, sia alle persone in carrozzina ma anche a mamme con passeggini e chi ha difficoltà di deambulazione.”

Quindi, la onlus ricorda le motivazioni di questo impegno: “Il messaggio delle nostre rampe, lo ricordiamo, è sopratutto attirare l’attenzione e sensibilizzare rispetto ad un tema importantissimo, quale l’abbattimento delle barriere architettoniche. Rendere felici e allegri tutti coloro che la vedono, grazie ai mille colori, aumentando allo stesso tempo la consapevolezza delle persone sul tema accessibilità.”

Per chi volesse far pervenire il proprio contributo, l’associazione chiede basi 25,5 cm, mattoncini basic larghi e stretti, mattoncini basic sottili di tutti i colori e dimensioni, silicone e tappeto granulare in gomma 6/10 mm di spessore.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti