Ora gli assistenti vocali potranno anche “vederci”

Uno dei dispositivi più diffusi nelle nostre case potrà stabilire la nostra posizione: la nuova funzionalità al momento è disponibile solo in America

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Gli assistenti vocali sono un utile aiuto nella vita di tutti i giorni: ad un costo tutto sommato contenuto si può chiedere a voce ad Alexa o a Google Home, per citare i più diffusi, di dirci che tempo farà oggi, di spegnere una luce o di mettere la nostra canzone preferita.

Di contro, in molti temono di essere “spiati” da questi assistenti vocali, che di base hanno un microfono acceso nelle nostre case, pronto a recepire una nostra chiamata: inoltre le parole convenzionali per attivarli, “ehi” o “ok”, vengono dette molte volte nelle occasioni più disparate.

Dietro alle macchine non dobbiamo dimenticare che esiste un fattore umano: gli assistenti vocali inviano a campione delle registrazioni per migliorare l’ascolto e la dettatura e può sempre capitare che nell’invio ci sia qualcosa che non era indirizzato all’assistente vocale. Se per ovviare a questo problema basta cambiare le impostazioni nelle app dedicate, ora l’asticella si sposta un po’ più in su.

Secondo indiscrezioni dal mondo tech, il prossimo aggiornamento (disponibile però solo negli Stati Uniti) di Amazon Echo ed Echo Dot permetterà loro di “vedere” le persone che sono in casa: non parliamo ovviamente di telecamere, ma dell’uso di un’onda sonora ad ultrasuoni, che riflettendosi sugli oggetti e sulle persone presenti permetterà all’assistente vocale di capire se c’è qualcuno in casa e dov’è. Questo sempre nell’ottica di migliorare le performance dei dispositivi, che saranno sempre più in grado di parlare efficacemente con l’essere umano.

La questione privacy, però, è costantemente messa alla prova: quanto siamo disposti a cedere per avere in cambio servizi sempre più ottimizzati?

Mentre riflettiamo su questi temi, certamente non da poco conto, possiamo stare tranquilli anche sulle nuove funzioni di Echo ed Echo Dot (che ricordiamo al momento sono disponibili sono in USA): come tutte le altre, possono essere gestite tramite l’app dedicata. In questo caso, basterà entrare nelle Impostazioni e cercare la voce “rilevamento movimento”, per attivarla o disattivarla a piacimento.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti