Ora sono a rischio anche gli account TikTok

Il fenomeno del phishing è in espansione e sono finiti nel mirino i TikToker più famosi, a cui viene chiesto un riscatto per il loro profilo

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il phishing non si ferma davanti a nulla e nemmeno gli utenti di TikTok possono dirsi al sicuro: ultimamente è sbarcata sulla piattaforma una forma molto aggressiva di truffa online, perpetrata per adesso ai danni di profili con molti follower.

La dinamica è la stessa delle truffe hacker più importanti: il soggetto viene avvicinato con una manovra di phishing vero e proprio, quindi viene abbordato tramite una mail che sembra provenire in tutto e per tutto da TikTok e dove gli si chiede di intervenire subito per un problema di diritti d’autore sul suo profilo. La tematica è credibile e quindi molti potrebbero crederci e preoccuparsi, temendo di veder chiuso il proprio profilo: è proprio questo lo scopo dei truffatori, che vogliono portare il proprietario del web in una chat con un presunto funzionario di TikTok.

In questa chat succederà quello che di solito capita in questo genere di truffe: verrà estorto al tiktoker il numero di telefono e l’indirizzo mail associati al suo account e poi il codice a 6 cifre inviato attraverso un messaggio sul cellulare. A questo punto, saltata l’autenticazione a due fattori, i malviventi hanno l’account della vittima in mano.

Altre volte la mail di abbordaggio parlava invece del riconoscimento del badge verificato: una strategia diversa che porta comunque allo stesso risultato, la fatidica chat con gli hacker.

Dopo aver preso possesso dell’account, in genere viene chiesto un riscatto per restituirlo al legittimo proprietario, minacciando magari di utilizzarlo contro di lui (questo dipende molto dal grado di celebrità del tiktoker in questione).

Truffe del genere esistono ormai da diverso tempo e colpiscono a tutti i livelli: non basta essere utenti esperti, perchè ormai la “bravura” degli hacker supera anche la conoscenza di base di questi meccanismi. Quello che tutti dobbiamo tenere sempre a mente è che non bisogna mai dare dati personali e codici di autenticazione via chat o mail: se si ha un dubbio è consigliabile chiudere tutto e rivolgersi all’assistenza della piattaforma che vi sta contattando.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti