Un orso è entrato a comprare le merendine al commissariato

Nella stazione di polizia della California Highway Patrol di Truckee è entrato un orso bruno in cerca di merendine

Capita a tutti di dover entrare a notte fonda in commissariato, per qualche spiacevole motivo. Anche agli orsi.

Immaginate di fare il turno di notte in una stazione di polizia. Magari di qualche paesino sperduto nelle montagne di uno Stato a caso negli Stati Uniti. Sembra la scena di un film, quelli in cui a un certo punto succede qualche cosa d’inaspettato che ti cambia la serata. Ed è proprio questo che è successo negli uffici della California Highway Patrol di Truckee. Niente serial killer, niente ladri di portafogli, niente ragazzi che hanno alzato un po’ troppo il gomito e devono essere portati in commissariato. Ma un orso che entra dalla porta. Dalla parte delle macchinette con gli snack, eh (mica è scemo). Entra, guarda tutti con aria di sufficienza, osserva gli erogatori di merendine, si rende conto che forse non gli piacciono e se ne va. Con estrema nonchalance.

Questo video, ripreso dalle telecamere di sicurezza della California Highway Patrol di Truckee, mostra un orso bruno abbastanza grande che entra dalla porta d’ingresso come se niente fosse. Guarda i distributori delle merendine, gira i tacchi e va via. «Non mi piace niente, grazie, ciao, ci siamo visti, come se avessi accettato!». Dopo che l’orso ha fatto i suoi comodi, ecco arrivare due solerti appartenenti alle forze dell’ordine che lo hanno scortato nell’uscita. «Arrivederci è stato un piacere, alla prossima, mi raccomando si riguardi!».

Una scena incredibile, che però negli Stati Uniti non riguarda un fattore isolato. In certi Stati infatti – e in certe zone soprattutto – gli animali selvatici non sono una novità. Fanno parte della vita quotidiana, e non è raro che qualcuno sia così temerario da intrufolarsi all’interno delle abitazioni o degli esercizi commerciali. L’orso bruno è il carnivoro terrestre più grande del mondo. Non ne sono rimasti molti esemplari al mondo – in alcune zone del pianeta è addirittura estinto – ma non è considerata una specie a basso rischio. Si nutre essenzialmente di vegetali e pesce, ma se provocato (soprattutto se avverte un pericolo per i suoi cuccioli) può attaccare l’uomo. In questo caso non l’ha fatto. Voleva solo uno snack. E qualcuno poteva prestargli 50 centesimi.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti