Orso si sveglia dal letargo e passeggia da solo: la foto virale

Un fotoreporter ha immortalato sui Pirenei Francesi un orso appena uscito dal letargo intento a passeggiare sulle cime innevate.

7 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Nathan Birrien Facebook

Mentre il mondo si ferma e le strade delle città si svuotano a causa dell’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus (o per l’esattezza Covid-19), in alcuni angoli della Terra la natura continua – per fortuna – a fare il suo corso.

E così, sulle cime ancora innevate dei Pirenei, può capitare di imbattersi in un vero e proprio spettacolo del regno animale: un orso che si risveglia dal letargo iniziando una lenta passeggiata tra i panorami deserti e coperti di neve. Nathan Birrien, fotoreporter francese freelance, è riuscito quasi per magia a fotografare questo evento quasi unico. L’orso, infatti, si trovava proprio sulle cime delle montagne nella Regione degli Alti Pirenei Francesi (a circa 2800 metri sul livello del mare).

“Probabilmente si tratta di uno degli incontri più belli di tutta la mia vita! – ha scritto Nathan Birrien sulla sua pagina Facebook – Quando la Natura reclama indietro i propri diritti, ci offre momenti di pura magia!”.

“Un orso appena uscito dal letargo – continua a raccontare il fotografo – ritrova la sua primavera. Solo, a 2800 metri, trasportato solo dal vento. Dobbiamo proteggere tutto questo e rispettare il nostro ambiente. Un giorno ci ripagherà del rispetto che gli dimostriamo”.

Alla rivista francese 20 minutes, Nathan Birrien non esita a definire le sue fotografie dell’orso come le più inaspettate “che abbia mai scattato”, ma ammette anche che il talento – in questo caso – conta poco.

“Mi sono trovato nel posto giusto al momento giusto – confessa infatti il fotografo – e ho avuto poi la fortuna di poterlo osservare per un’ora”. Esperto di paesaggi montani – nonché pilota di droni – Birrien ha però anche ammesso di non essersi trovato lì per caso, ma di aver saputo da alcune fonti che in quella zona poteva appunto aggirarsi un orso. La pazienza, in questo caso, l’ha premiato.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti