OvRcharge ricarica il tuo telefono con stile (e un pizzico di magia)

OvRCharge è un prodotto ideato da alcuni ingegneri californiani che promettono di rivoluzionare il sistema di ricarica degli smartphone: il dispositivo levita a mezz'aria

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Daily Mail

Con OvRcharge il telefono levita e si ricarica. Sviluppato da un gruppo di ingegneri californiani sotto l’etichetta ARDesign, il prodotto sdogana la funzione principale di un comunissimo caricabatterie con una trovata del tutto inaspettata. Per utilizzarlo basta attaccare sul retro del dispositivo da ricaricare un piccolo set di magneti, posizionare lo smartphone o il tablet sopra la base et voilà, il telefono levita e si ricarica magicamente e senza problemi.

Dietro questo curioso progetto si nasconde però più tecnologia che magia. Il trucco dietro la ricarica a levitazione magnetica è l’equilibrio che si viene a creare fra forze contrapposte: la normale attrazione gravitazionale verso il basso si scontra con la forza generata dai magneti del caricabatterie che spinge verso l’alto, creando così quella stabilità che consente ad OvRcharge di tenere a mezz’aria il dispositivo e di farlo ruotare attorno al proprio asse.

Pur trattandosi di un sistema di ricarica senza fili, va detto in ogni caso che la creazione di ARDesign non è un sistema propriamente wireless per via della necessità di sfruttare un case speciale aggiuntivo. Dopotutto si tratta di un prodotto di terze parti che teoricamente dovrebbe funzionare con la maggior parte dei dispositivi disponibili in commercio, ma su questo in molti rimangono scettici. I modelli per cui il produttore assicura il totale funzionamento sono quelli più diffusi dei marchi Apple, Samsung, Sony, LG e Huawei, e in linea generale il caricabatterie “wireless” riesce a far levitare anche i tablet più pesanti fino a un massimo di 600 grammi.

Trattandosi poi di un progetto ancora in via di finanziamento su Kickstarter, l’acquisto del prodotto può avvenire solo tramite quest’ultima piattaforma di crowdfunding. Potete supportare il progetto donando qualsiasi somma vogliate offrire e, superato lo scaglione dei 199$, potrete aggiudicarvi un esemplare di OvRcharge in pronta consegna a casa vostra.

Certo è che spendere quasi 200 dollari per un sistema per così dire “alternativo” di ricaricare il proprio telefono è forse un po’ azzardato, ma la decisione finale, a voler dirla tutta, spetta solo a voi: se desiderate avere in casa un sistema di ricarica con il telefono che lievita, dunque peculiare, quasi magico per il suo funzionamento, fate la vostra mossa e piazzate una cospicua donazione a favore…

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti