Padelle in ghisa, come pulirle? Non commettere questi errori

I trucchi per pulire al meglio le padelle in ghisa evitando gli errori più comuni

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Tra gli utensili più antipatici da pulire in cucina le padelle in ghisa occupano un posto d’onore. In effetti sono piuttosto fastidiose sotto questo punto di vista, anche se in realtà si tratta di imparare i giusti trucchetti evitando di commettere alcuni errori comuni che rischiano di rovinare le nostre pentole.

Uno scivolone che tante persone commettono quando si trovano a dover pulire padelle in ghisa è quello di immergerle nell’acqua. Questo metodo è da preferire quando bisogna rimuovere il cibo incrostato da altri tipi di pentole, ma in tal caso non va affatto bene. Il motivo è che la ghisa tende ad assorbire l’acqua, con il risultato che si formano delle macchie di ruggine. Per la stessa ragione bisogna evitare di riporre queste pentole nella lavastoviglie. Come fare allora? Un metodo infallibile consiste nel portare un po’ d’acqua a ebollizione nella padella da pulire, in modo che i residui di cibo possano essere poi rimossi facilmente.

Un altro errore da evitare è quello di lavare le padelle in ghisa con il sapone. Anche in questo caso la superficie tende infatti a rovinarsi: molto meglio allora cospargere la padella bagnata con del sale grosso, e poi adoperare una spazzola rigida o un panno per pulirla. Il sale rimuoverà i rimasugli di cibo senza danneggiare la superficie della pentola.

Una volta che la nostra padella torna a splendere è il momento di metterla via fino al prossimo utilizzo. Anche in questa fase, che può sembrare priva di insidie, in realtà si nasconde un errore molto comune, ovvero quello di metterla al suo posto quando è ancora umida. Sbagliatissimo. La pentola va messa via solo nel momento in cui è completamente asciutta, altrimenti il rischio ruggine è dietro l’angolo. Dopo averla pulita allora si consiglia di metterla sul fornello a fuoco medio-basso, fino a che non sarà scomparsa tutta l’umidità.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti