Perché acquistare una casa quando potete acquistare un'isola (e costa meno)?

Da oggi acquistare un isola si può! Ecco l'esempio di un artista che ha trovato sull'isola di Osier Island la pace e la tranquillità che cercava

La crisi ha colpito in maniera pesante. Gli ultimi calcoli mostrano come la generazione dei cosiddetti Millennials sia una di quelle col potere di acquisto più basso nell’ultimo secolo. Molti preferiscono evitare di acquistare casa, per colpa delle insicurezze e della mancanza effettiva di lavori che paghino abbastanza e di un assegno che arrivi in maniera sicura alla fine di ogni mese.

E la mancanza di sicurezza è una cosa che le banche considerano, quando decidono se farti aprire un mutuo o no. Senza contare il fatto che le speculazioni edilizie, soprattutto in Inghilterra, hanno portato i prezzi degli immobili a cifre che definire da capogiro è dir poco. Quindi, che fare? A parte essere costretti a ricorrere sempre più spesso all’aiuto dei propri genitori, potrebbe esserci una soluzione non comune che fa al caso vostro.

Inghilterra, isole in vendita

Certo, non fa per tutti e dovreste essere quel tipo di persona a cui piace parecchio – ma parecchio – viaggiare, ma se siete di quelli con la valigia in mano e gli occhiali da sole, potrebbe essere perfetto. Ci troviamo in Inghilterra, la terra d’Albione, sul fiume Avon. Questo corso d’acqua del Worcestershire attraversa boschi e campi coltivati, e sembra uscito da un quadro di un barone nostalgico delle campagne inglesi dei tempi che furono.

Sull’Avon, c’è una minuscola isoletta chiamata Osier Island, a un quarto di miglio dal pittoresco villaggio di Wyre Piddle. Il prezzo di questo piccolo angolo di paradiso nella campagna inglese è 190.000£, una ventina di migliaia di sterline in meno rispetto alla media delle case nel mercato britannico e gallese. Un’offerta allettante, di sicuro, ma che molti consideravano fosse buona per una casa estiva. Invece il proprietario ne ha fatto la sua residenza principale.

Osier Island e il suo padrone

Il motivo del prezzo molto basso è la difficoltà nel valutare oggettivamente il suo valore. Certo, la casa è magica e il posto è splendido, ma non c’è nessuno dei servizi essenziali. L’elettricità è interamente derivante dai pannelli solari, e sappiamo tutti cosa si dice del clima inglese. Potrebbe essere d’aiuto l’acqua, almeno, visto che non ci sono tubature che arrivino alla casa e l’unica acqua disponibile è l’acqua piovana.

Ma al proprietario, un artista, questo non interessava tanto quanto la pace e la tranquillità che offriva per poter lavorare alle sue opere. Ora la casa (e con essa l’intera isola) è in vendita al miglior offerente, una modalità anche questa dovuta alla difficoltà di farne una stima esatta. Se cercate qualche svago, pare che il vicino villaggio tenga spesso concerti ed abbia degli ottimi pub. Certo, l’unico modo per raggiungerlo è in barca, ma non lasciatevi scoraggiare. Potrebbe valerne la pena.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti