Perché lavorare dal letto fa male alla salute?

In questo periodo di Coronavirus, lo smart working si traduce in una malsana abitudine: lavorare direttamente a letto, ecco i rischi

Quanti di voi, costretti a lavorare da casa per via della forzata quarantena a causa dell’emergenza Coronavirus, finiscono per trasformare la propria camera da letto in ufficio? Sicuramente c’è chi approfitta di questo periodo di smart working per evitare di prepararsi e rimanere in pigiama tutto il giorno e chi usa direttamente il proprio portatile sul letto invece di sedersi ad una scrivania (Bruciamo calorie anche stando seduti).

Certamente sembra una soluzione comoda, ma i rischi per la nostra salute sono molteplici, come hanno evidenziato alcuni esperti intervenuti al DailyMail.

Lavorare dal letto, infatti, comporta possibili dolori fisici, dal momento che la posizione non è affatto consigliata per la circolazione delle gambe e il carico sulla schiena.

Senza contare che lavorare per troppo tempo sul letto ci porta ad avere difficoltà nel prendere sonno poiché la nostra mente fa più fatica a staccarsi dalle questioni professionali (se vi capita di svegliarvi di notte sempre alla stessa ora, non è affatto un caso) ed essere meno produttivi, soprattutto se non siamo in un ambiente invaso da luce naturale.

La dr.ssa Sophie Bostock, esperta di disturbi del sonno, ha fatto sapere: “Quando si tratta di spegnere la luce di notte, se sei stato a letto tutto il giorno, è più probabile che i pensieri sul lavoro persistano”.

Rispetto ad un ufficio con ampie vetrate, la camera da letto potrebbe essere scura e stare davanti al pc per ore e ore utilizzando luce artificiale rende gli occhi più stanchi. La Bostock ha infatti dichiarato anche: “Uno studio ha scoperto che i lavoratori seduti accanto a una finestra dormivano 46 minuti in più di quelli che lavoravano lontano dalla luce naturale”.

Non dimentichiamo, poi, un’altra questione: l’igiene. Chi lavora non tanto dal letto, ma direttamente sotto le lenzuola, rischia infatti di essere esposto a batteri nocivi per la salute considerando che ogni notte il nostro corpo libera 15milioni di cellule epiteliali, il cibo preferiti di acari e simili.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti