Perché si alzano le tendine in aereo durante il decollo?

Chi è abituato a volare avrà certamente notato ogni volta che, durante il decollo, bisogna alzare le tendine: ecco il motivo di questa pratica

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Dopo aver scoperto perché si spegne la luce interna in cabina aereo nella fase iniziale e finale del volo (qui tutti i dettagli), indaghiamo meglio su un’altra pratica di cui forse non conosciamo il motivo: perché il personale di volo ci chiede di alzare le tendine durante il decollo e l’atterraggio?

Tech Insider ha interrogato alcuni assistenti di volo che hanno spiegato che alla base di questo gesto, c’è una ragione molto seria: ovvero la sicurezza (questo steward comico ha fatto ridere tutti durante le istruzioni di volo).

“In caso di emergenza, dobbiamo essere in grado di guardare fuori dal finestrino per valutare le condizioni esterne. Se ci sono detriti, incendi o acqua che bloccano le uscite, non useremo i finestrini e dirigeremo le persone altrove”.

E ancora: “Può sembrare una piccola cosa, ma in caso di emergenza, ogni secondo conta. Non si deve armeggiare con un paralume quando si sta cercando di evacuare in sicurezza un aereo in 90 secondi”.

Sì, meno di due minuti è il tempo richiesto al personale di bordo per mettere in salvo i passeggeri: considerando che decollo e atterraggio sono le fasi più delicate (ecco perché non è saggio addormentarsi), in quei momenti, deve essere tutto già predisposto per agevolare l’eventuale evacuazione.

Ecco perché, oltre a tenere alzate le tendine, bisogna che i sedili stiano in posizione verticale e che i viaggiatori abbiano le cinture di sicurezza ben allacciate…Bene, la prossima volta che vi chiederanno di eseguire queste operazioni, sapete perché e potete anche vantarvi con i vostri vicini!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti