Pessimo nuotatore, idolo del web

Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro l'atleta, non in perfetta forma fisica, non ha fatto una bellissima figura.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Getty Images

In Italia ha fatto rumore l’eliminazione di Filippo Magnini dai 100 metri stile libero, veramente deludente con il 37esimo tempo in batteria, 49"40, che gli è costato l’eliminazione dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

È passata quindi in secondo piano l'impresa sportiva di Robel Kiros Habte, l'ultimo classificato nelle batterie, 59esimo su 59, con un tempo di 1'04"95, a ben 15 secondi dal miglior tempo, 7 dal penultimo classificato, il nepalese Sirish Gurung.

Già i presupposti non erano dei migliori per il nuotatore etiope, che si è presentato alla partenza con una forma fisica non ottimale per uno sportivo del nuoto: 81 chilogrammi di peso – ostentati sull'addome piuttosto che sul pettorale – per 176 centimetri di altezza. Lui è 'cicciottello', si può dire perché la sua forma fisica, a differenza del tiro con l'arco, incide sulle prestazioni nel suo sport (e infatti si è visto).

Dopo essersi tuffato con qualche attimo di ritardo rispetto agli avversari dimostrando una reattività discutibile, Habte, nato il 13 aprile 1992, ha accumulato un gran ritardo fin da subito: basti pensare che al momento del tocco del muretto ai 50 metri, ovvero a metà gara, l'etiope era già fuori dall’inquadratura delle telecamere.

Nonostante la prestazione poco soddisfacente, Habte è però diventato l'idolo del web per una larghissima fetta di utenti che gli hanno dedicato commenti benevoli o ironici, ma pur sempre simpatici. Altri invece non hanno apprezzato la sua partecipazione: i complottisti che hanno gridato alla parentela con qualche dirigente del Comitato Olimpico etiope o della Federazione di Nuoto, chi si è detto scandalizzato che un atleta che ottiene un tempo così alto possa arrivare alle Olimpiadi, chi addirittura ha ipotizzato che Habte sia stato convocato per Rio 2016 a causa della sua etnia.

Anche Federica Pellegrini mercoledì era finita nel mirino delle critiche sui social network, ma lei ha risposto a tono.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti