0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Petralia Sottana, la storia della casa costruita 'per ripicca'

Sorge in Sicilia la casa più stretta d’Italia: profonda solo 1 metro non è mai stata abitata. La sua costruzione? Solo una ripicca.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

A un primo (e forse anche a un secondo) sguardo di fronte non ha nulla di strano e sembra una casa come tante altre a Petralia Sottana. Eppure, basta piegarsi e guardare oltre la facciata per rimanere stupiti. Nel centro abitato siciliano, poco lontano da Palermo sorge, infatti, un’abitazione profonda solamente 1 metro.

Si tratta della casa più stretta d’Italia ed è considerata tale anche se non vi è alcuna attestazione lo certifichi ufficialmente. Ma c’è un secondo motivo che la rende particolare e il nome con cui l’abitazione è nota lo rivela a pieno.

È la casa du currivu, ovvero “casa della ripicca” o “casa della vendetta”. Eh già, questa angusta dimora fu costruita negli Anni Cinquanta da un abitante di Petralia Sottana dopo che il vicino gli aveva impedito di aggiungere un piano alla propria abitazione.

Per fargli dispetto, l’uomo decise così di costruire un intero edificio esattamente davanti alle finestre del dirimpettaio. Talmente stretta da non poter essere mai abitata, la casa du currivu ricorda un’altra costruzione eretta per lo stesso motivo. È la “casa del rancore” a Beirut, in Libano. È il caso di dire che quando si parla di vicinato tutto il mondo è paese.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti