Piero Pelù: ecco chi è la nuova compagna del Diablo

Al suo fianco da qualche tempo pare ci sia una giovane direttrice d'orchestra, Gianna Fratta. La liason svelata da Novella 2000

Fonte: Getty Images

Piero Pelù, archiviata l’esperienza di coach del talent show The Voice, sarebbe intento in ben altri progetti stando a quanto ci informa Novella 2000.

“Piero Pelù al teatro di Pisa a vedere il Rigoletto? Tutto vero. Per amore, come dice il proverbio, si fa questo ed altro. Il frontman dei Litfiba, infatti, lo scorso ottobre ha preso posto in prima fila perché sul podio dell’orchestra a dirigere c’era Gianna Fratta, la sua nuova “regina di cuori”. Lei è foggiana, ha 43 anni, single fino pochi mesi fa ed curriculum apprezzato in tutto il mondo. Sono molto diversi: lui rock, lei classica. Ma la musica e l’amore usano lo stesso linguaggio”.

Secondo quanto riferisce quindi il sito del settimanale, tra il leader indiscusso degli indimenticabili Litfiba e la musicista sarebbe esplosa una passione non solo artistica intensificata da una intensa comunione tra i due.

La stimata direttrice d’orchestra, originaria di Foggia, ad appena 43 anni vanta un curriculum invidiabile emblematico del suo straordinario talento e dell’altrettanto evidente determinazione nell’affermarsi nel campo di suo competenza.

Come si legge nella biografia che ne prescrive il percorso umano ed artistico sul suo sito ufficiale, Gianna decide la sua strada:

“a nove anni e da allora intraprende e completa col massimo dei voti la sua formazione accademica in pianoforte e composizione, oltreché in direzione d’orchestra con lode”. Inoltre, la Fratta: “È titolare della cattedra di elementi di composizione al Conservatorio di Foggia, visiting professor alla Sungshin University di Seul (Corea) e tiene regolarmente lecture e master class in molte università nel mondo”.

Inoltre, la Fratta è laureata in giurisprudenza e discipline musicali, il 7 marzo 2009 è stata insignita del titolo di Cavaliere della Repubblica italiana per i risultati da lei ottenuti in campo internazionale come pianista e direttore d’orchestra; il 18 dicembre 2016 ha diretto in Eurovisione il Concerto di Natale al Senato, nelle precedenti edizioni affidato a personalità come Muti, Maazel, Oren.

C’è da chiedersi se ora, la stimata musicista riuscirà là dove hanno fallito le precedenti compagne di Pelù: “addomesticare” El Diablo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti