Più si usa Facebook, più ci si sente soli

Usare Facebook, Twitter e gli altri social media per più di due ore al giorno è sintomo di solitudine e isolamento sociale

Fonte: Pixabay

‘Le persone che fanno maggior uso dei social network sono quelle che più si sentono sole’, sembra un’anatema tradizionalista tante sono le volte che abbiamo sentito frasi di questo tenore. Tuttavia, questa volta non si tratta del luogo comune stipulato dalla zia durante il pranzo di Natale mentre cercate rifugio nel vostro smartphone per evitare le domande invadenti del parentado. Fra l’altro, una delle poche circostanze in cui non vi sarete sentiti nemmeno navigando su Google+.

No, questa volta la precedente affermazione arriva a termine di una ricerca condotta dalla Scuola di Medicina dell’Università di Pittsburgh. Il gruppo di ricercatori ha mostrato appunto che più tempo le persone giovani spendono a usare Facebook e gli altri social media, più è probabile che esperiscano la sensazione della solitudine e che si sentano in una condizione di isolamento sociale.

Lo studio dell’Università di Pittsburgh

Il team di ricercatori ha utilizzato una metodologia largamente accettata per la misurazione della sensazione di solitudine e isolamento sociale. Su un campione di 1.787 persone di età compresa fra i 19 e i 32 anni, i soggetti che utilizzano i social media per più di due ore al giorno hanno mostrato segnali molto più evidenti della loro sensazione di solitudine rispetto a quelli che li utilizzano per poco meno di trenta minuti.

La conclusione sarebbe che c’è una correlazione fra l’isolamento sociale e l’utilizzo dei social networks. Tuttavia, lo studio non riesce a dimostrare alcun nesso causale. Cioè, non è chiaro se l’utilizzo di Facebook e affini induca all’isolamento; se (al contrario) la condizione di isolamento sociale induca a utilizzare i social media; o se il rapporto sia bidirezionale.

Lo studio australiano

La ricerca del team americano è stata pubblicata nel 2014. In quello stesso anno, in Australia veniva svolto uno studio piuttosto simile (a conferma di quanto i social media abbiano influenzato anche l’interesse della scienza in moltissimi settori disciplinari).

Secondo questa ricerca, più le donne postano contenuti su Facebook, più sono sole. Secondo una lettera plausibile, parrebbe dunque che i social media influenzino in qualche modo i sentimenti. In una realtà virtuale in cui ci ritroviamo connessi con tutto il mondo, non riusciamo comunque ad abbattere le barriere fisiche che ci dividono dagli altri e finiamo per esasperare la nostra condizione di solitudine.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti