Pizzarotti boccia Grillo: assurda l'idea di giurie popolari sui media

"Notizie in Italia distorte da una parte e dall'altra"

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 4 gen. (askanews) – Federico Pizzarotti boccia la proposta di Beppe Grillo di istituire giurie popolari per giudicare il lavoro dei mass media. “Penso che la frase di ieri sia grave, il concetto anche solo di avere una giuria popolare che non si sa sulla base di cosa giudica è di per sé assurda e forse anche preoccupante”, ha detto il sindaco di Parma, da mesi ormai fuori dal Movimento 5 stelle, parlando ai microfoni di Omnibus su La7.

“Sono d’accordo – ha osservato – con chi prima diceva che questa di fatto è una distrazione massa, ci sono altri problemi, ci sarebbe, visto che si sta andando verso fine legislatura, serve creare un programma, una classe dirigente. La stampa si concentra solo su alcuni punti, che toccano più la pancia, e non fa una analisi generale. Questa è stata una grande distrazione di massa che si spegnerà nei prossimi giorni, c’è sempre stata da parte di Grillo, penso sbagliando; prima coi giornalisti, poi l’articolo del giorno, poi altre cose”.

“Ma se guardiamo il contesto – ha sottolineato Pizzarotti – il blog di Grillo è il primo che distorce spesso le notizie, vedete il più bel capodanno del mondo a Roma con foto dell’anno scorso… E’ evidente che le notizie in Italia sono sempre distorte da una parte o dall’altra per cercare di dar ragione a questo o all’altro o per vendere di più, alle volte non c’è neanche la malizia del dover dar ragione al potente di turno ma il toccare la pancia”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti