0, 1, 1, 0, 0, 0, 0 trend

La playlist di fuoco degli Zen Circus ๐Ÿ”ฅ

Abbiamo chiesto agli Zen Circus di accendere un fuoco musicale nelle nostre cuffie e questa è la playlist che ci hanno regalato.

Abbiamo messo gli Zen Circus alla prova con una playlist di fuoco e ci siamo lasciati condurre in un  viaggio attraverso amore, passione e…distruzione.

“Da sempre abbiamo gusti musicali per così dire onnivori”, ci hanno raccontato i componenti del gruppo.Questa playlist riflette i nostri diversi approcci all’ascolto, e non è necessariamente legata al nostro ultimo album”.

“È più una libera associazione di idee di quattro appassionati di musica, di ogni tempo e stile. Il fuoco in questi brani si presenta tuttavia nella sua ambivalenza: passione, amore, ma anche distruzione. E alla fine tutto torna”.

La playlist degli Zen Circus inizia sulle note di “Ring of fire” di Johnny Cash e prosegue con “Fire” di Jimi Hendrix. Troviamo poi “Fever” dei The Cramps e “Sex on fire” di Kings of Leon.

Il fuoco degli Zen Circus si accende anche con “Fire Starter” dei Prodigy e “Light my fire” dei leggendari The Doors. La playlist si chiude con “Wake up” di Arcade Fire e l’ intero album “Room on fire” dei The Strokes,  di cui noi abbiamo inserito la più nota “Reptilia” .

Gli Zen Circus sono un gruppo rock  nato a Pisa nel 1994 e formato da Karim Qqru, Massimiliano “Ufo” Schiavelli, Andrea Appino e Francesco Pellegrini.

Il nome della band è un omaggio a “Zen Arcade” e “Metal Circus” celebri lavori del gruppo Hüsker Dü. Il successo per gli Zen Circus arriva nel 2004 quando la band pubblica il disco “Doctor Seduction” prodotto da Richard Milella e contenente brani come “Sweet Me” e “Sailing Song”.

L’album viene accolto in modo molto positivo sia dal pubblico che dalla critica, ma soprattuto viene seguito da un tour che si rivela un successo. Da allora gli Zen Circus hanno raggiunto moltissimi traguardi importanti. Nella loro lunga carriera hanno collaborato con i Violent Femmes e con gli Afterhours di Manuel Agnelli, calcando i palchi più importanti in Italia e all’estero.

Il loro ultimo lavoro, pubblicato il 2 marzo, è “Il fuoco in una stanza”, affronta l’importanza dei rapporti affettivi che caratterizzano la nostra esistenza. L’album, che arriva dopo “La Terza Guerra Mondiale”, sarà seguito da un tour che farà tappa nelle città più importanti della Penisola, toccando anche l’Alcatraz di Milano il prossimo 19 marzo, l’Obihall di Firenze il 27 e l’Atlantico di Roma il 4 maggio.

zen circus playlistE allora c’mon, Zen Circus, light my fire.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti