Pokemon mania, adulti e ragazzini si trasformano in cacciatori compulsivi

L'app Pokemon GO ha scatenato una vera e propria mania tra adolescenti e adulti, divenuti cacciatori di Pokemon compulsivi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

La mania per Pokemon GO ha dato vita a vere e proprie scene di ordinaria follia collettiva, come frenare all’improvviso in strada e gettarsi all’inseguimento di un fantasma virtuale. Pokemon GO è il gioco che ha contagiato le più svariate fasce di età: non solo adolescenti, ma anche adulti in veste di cacciatori di Pokemon. Molti giocatori sono quelli che già nel 1996, magari a 15-16 anni, smanettavano con i primi blockbuster della saga Nintendo. Ora di anni ne hanno quasi 40 e protestano sui social quando i server del gioco si bloccano per troppi contatti.

La mania per Pokemon GO ha portato un ragazzo neozelandese di 24 anni a mollare il lavoro per i prossimi due mesi e andare in giro per il mondo per catturare tutti i 151 mostriciattoli che si aggirano nella realtà aumentata. I cacciatori di Pokemon adulti hanno sperimentato anche un minuscolo drone che permette di arrivare dove a piedi non sarebbe possibile. Insomma, un vero e proprio boom, tanto che le azioni di Nintendo sono salite vertiginosamente: dal lancio del gioco, il 6 luglio scorso, la capitalizzazione di mercato è più che raddoppiata, raggiungendo i 42 miliardi di dollari.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti