Poliziotta incinta sventa scippo e ferma rapinatore

Il capo della squadra mobile di Pisa è rimasta vittima di un grave episodio, ma ha reagito consegnando lo scippatore ai colleghi

Per il vice questore aggiunto e capo della squadra mobile di Pisa, Rita Sverdigliozzi, incinta di poche settimane, la trasferta a Roma si è rivelata più pericolosa del previsto. La coraggiosa protagonista di questa storia, infatti, è rimasta vittima di una aggressione da parte di uno sconosciuto che ha tentato di strappare la borsa alla poliziotta che si trovava nella Capitale per un corso di aggiornamento. Il bimbo sta bene, ma la donna ha riportato una microfrattura alle costole.

Stando a quanto riferito da lei stessa, in una ricostruzione diffusa dall’agenzia Adnkronos, la poliziotta ricoverata al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito di Roma sarebbe rimasta vittima di questo triste episodio su via Anastasio II, nella serata di domenica. Secondo la sua versione, l’uomo a bordo di uno scooter ha affiancato la sua auto, guardando insistentemente all’interno dell’abitacolo. La poliziotta avrebbe intuito che le intenzioni non era affatto amichevoli, ma solo dopo aver avvertito un rumore lato passeggero si è resa conto che il malintenzionato aveva mandato in frantumi il vetro del finestrino per rubare la borsa.

Ancora ricoperta di vetri, la vice questore si è catapultata dall’altra parte della macchina e ha preso la borsa per un laccio e ha iniziato a tirare. Il ladro avrebbe quindi perso l’equilibrio ed è caduto dallo scooter.

Di lì passava un’auto della polizia che ha prestato soccorso alla collega. “In quel momento non ho avuto paura, ho pensato unicamente a fermarlo, non volevo che si allontanasse con lo scooter”, dice all’AndKronos Rita Sverdigliozzi. “Lui contava sull’effetto-sorpresa ma è avvenuto l’opposto, non si aspettava la mia reazione. E’ stato molto prezioso l’apporto dei colleghi, che mi hanno aiutato a immobilizzarlo”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti