Primo caso di moviola in campo, la tv è decisiva

L'arbitro ha cambiato la decisione presa in un primo momento

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Per vederla in Italia bisognerà aspettare, ma intanto in Olanda ha fatto il suo debutto la tanto attesa moviola in campo.

Nel match di Coppa nazionale tra Ajax e Willem II (finito 5-0) a farne le spese è stato Anouar Kali, centrocampista della squadra ospite.

Al minuto 58 infatti l'arbitro Danny Makkelie lo ha inizialmente ammonito per un fallo. Pol Van Boekel, altro direttore di gara posizionato nella sala regia dello stadio col compito di monitorare in tv episodi dubbi, ha però richiamato l'attenzione del collega in campo.

Il replay ha evidenziato la gravità dell'intervento ed è arrivata l'espulsione.

Australia, Brasile, Germania, Portogallo, Olanda e Stati Uniti sono i Paesi che stanno ospitandi le prime sperimentazioni della video-assistenza arbitrale, come deciso da Fifa e Ifab.

"Ci sono altre Federazioni e leghe molto interessate ma hanno bisogno di ulteriori consultazioni al loro interno e con diversi fornitori in ambito tecnologico – ha spiegato Lukas Brud, segretario dell'Ifab – Hanno ancora tempo e ci aspettiamo di poter confermare ufficialmente altri partecipanti alla sperimentazione nei prossimi mesi".

La sperimentazione dovrebbe durare due anni con una decisione finale dell'International Board attesa fra il 2018 e il 2019.

Roberto Rosetti si è detto soddisfatto.

"L'Ifab ha finalmente sdoganato la moviola in campo. Dico finalmente perché si tratta di qualcosa di molto positivo per gli arbitri. Per noi non è facile accettare che alla tv si veda un qualcosa che noi che siamo sul campo non riusciamo a vedere. A volte è fisiologico non riuscirci quindi per gli arbitri sarà un grande aiuto la moviola".

L'ex arbitro ha aggiunto: "Il fatto che i direttori di gara potranno parlare al termine dei match mi lascia indifferente. Molti vogliono che noi parliamo solo quando facciamo degli errori. In realtà gli arbitri scendono in campo sempre per fare al massimo il proprio lavoro".

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti