Problemi di memoria? Potrebbe dipendere dal tuo partner

Il nostro corpo ci manda continuamente dei segnali: sai se il tuo lui è quello giusto? Attenzione ai problemi di memoria e altri fastidi

9 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Come facciamo a capire se quella che abbiamo incontrato, magari per caso, sia la nostra anima gemella o al contrario possa trascinarci in un rapporto tossico e malato? Dobbiamo ascoltare attentamente i segnali che ci invia il nostro corpo: sembra scontato dirlo, tuttavia è proprio l’organismo a reagire in diversi modi a seconda del benessere psicologico che proviamo quando entriamo in relazione con gli altri.

La connessione tra la nostra mente e il corpo, infatti, è forte e talvolta i sintomi fisici possono essere un segno che il nostro ambiente emotivo è dannoso (Ti ha detto che ti ama davvero tanto? Fa attenzione): chi sta vivendo relazioni non salutari, per esempio, può manifestare problemi di linguaggio, memoria, ansia o dolori. Questo perché il loro corpo viene lanciato su un ottovolante ormonale di cortisolo e adrenalina, con la conseguenza – tra le altre – di andare incontro anche a disturbi intestinali o fastidi muscolari.

La terapista autorizzata Shannon Thomas ha preso in esame dei comportamenti manifestati da alcuni pazienti che avevano al proprio fianco partner sbagliati: un sintomo comune di una cattiva relazione è sentirsi costantemente stanchi e sfiniti. Il senso di logoramento mentale diventa anche fisico e l’energia tende ad esaurirsi facilmente.

Questo avvelenamento nel tempo può portare inoltre a malattie autoimmuni come infiammazioni, dolori muscolari e eruzioni cutanee.

Bisogna inoltre far caso all’insorgenza di problemi di intolleranze alimentari o fastidi digestivi dal nulla: se prima non si sono mai palesati disturbi del genere, vuol dire che il corpo sta reagendo con una sovrapproduzione di cortisolo allo stress derivante dalla relazione tossica (Se ingrassi, invece, significa che stai benissimo col partner!).

La terapista interpellata da Insider.com ha inoltre messo in guardia sulla possibilità che avere al proprio fianco un partner sbagliato, crudele o manipolatore incida negativamente sulla memoria e sul linguaggio dell’altro.

La mente di chi si trova bloccato in un rapporto malsano, infatti, è costantemente in allerta, misura ogni singola parola per evitare discussioni o difendersi: a causa di ciò, elaborare nuove informazioni o conservare ricordi diventa un’impresa piuttosto ardua.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti